it_carnival_destination.png

Carnevale 2017: 5 (+1) idee di destination marketing

Redatto da M. Giulia Biagiotti on feb 20, 2017

La nostra bellissima Italia, con i suoi paesaggi mozzafiato e la sua ricchezza culturale, presente e passata, che non smette mai di stupire ma che fatica ancora a creare un'offerta turistica adeguata. Allora perché non dare vita ai nostri punti di forza a partire dalle festività come il Carnevale che ci rendono tanto speciali agli occhi del viaggiatore moderno?

Non dimentichiamoci che il turismo incoming in Italia ha contato su 50,7 milioni di arrivi e ha generato 50,5 miliardi di dollari di introiti (Enit, 2016) soltanto nel 2015; tra gennaio e ottobre 2016, la spesa degli stranieri in italia ha raggiunto i 33 034 milioni di € (Ontit, 2017) con i tedeschi primo mercato incoming (Istat, 2016). 

Il nostro passato e presente culturale porta con sé quei dettagli folkloristici che tanto entusiasmano i visitatori di tutto il mondo. Quale occasione migliore se non il prossimo Carnevale 2017 per dar al nostro paese nuova rinnovata luce e far conoscere all'estero il nostro lato coloratissimo, ospitale e divertente?

Vediamo quindi insieme alcune idee di marketing di destinazione per dare un tocco di novità ai tour e esperienze che offri durante Carnevale. Prima di tutto...

...Perché il Carnevale per il marketing di destinazione?

In realtà, anche se la festa celebrata oggi è parte della religione cristiana, il Carnevale pone le sue radici nelle antiche feste pagane greche e romane, le "dionisiache" (greche) e i "saturnali" romani. Durante queste festività si scioglievano i pensanti obblighi e gerarchie sociali per festeggiare il rovesciamento dell'ordine sociale, celebrare lo scherzo e la dissolutezza. Mai sentito dire "A Carnevale ogni scherzo vale!" ?
Una festa che nasconde in sé un momento di rinnovamento e di libertà dall'ordine sociale per riemergere con spirito nuovo.

Detto questo, quali sono gli elementi su cui poter giocare nei tuoi tour ed esperienze?

  • L'atmosfera. Fai entrare i tuoi clienti nell'atmosfera di Carnevale: non solo maschere e dolcetti, ma anche nell'atmosfera di scherzo e gioco che tutti vorremmo provare in vacanza.
  • Lo storytelling. Quante storie di Carnevale conosci? Quante possono evocare lo spirito della località o del servizio che stai promuovendo? Quali sono le curiosità che potrebbero entusiasmare e interessare di più il tuo target durante l'evento?
  • La periodicità dell'evento. Il Carnevale così come altri eventi annuali tipici italiani, si ripetono ogni anno, dando la possibilità agli operatori del settore di pianificare non soltanto le attività ma anche campagne di marketing e promozione ad hoc. Un vantaggio niente male!
  • I colori. Il Carnevale è un'occasione per vivere una personalità diversa dalla propria, più positiva e allegra. Perché non giocare con i colori (dalle grafiche del sito web ai gadget) per trasmettere l'aria di positività e di novità ai clienti? A volte basta poco: pensa a quanto potrebbe essere divertente per i tuoi ospiti inglesi più giovani fare un tour in segway con il cappello di Arlecchino in testa.

5 (+1) idee di marketing di destinazione

#1. Be curious. Sapevi che nonostante sia celebrato in tutto il mondo, il Carnevale in realtà era un rito pagano mediterraneo "trasformato" successivamente in cattolico? Queste ed altre curiosità potrebbero essere la base di un tour dedicato a scoprire il Carnevale e le sue origini, di forte interesse per tutti i viaggiatori affascinati dalla cultura italiana. 

it_carnival_destination_1.jpeg

#2. Be local. Il viaggiatore moderno è sempre alla ricerca di un'occasione in più per immergersi nella cultura del luogo: perché non usare il Carnevale per dare loro quel tocco local in più? Maschere, dolci tipici, curiosità, tour, attività dedicate e chi più ne ha più ne metta: cerca l'idea che possa rendere l'esperienza del viaggiatore con te unica e irripetibile nella destinazione che hai prescelto.

#3. Be tasty. Molti converrebbero nel proclamare la cucina italiana tra i patrimoni dell'umanità, soprattutto i viaggiatori in visita nel nostro paese. Allora perché non dar loro un'idea diversa della cucina italiana dando la possibilità di conoscere i dolci e la cucina tipici del Carnevale? Potresti mostrarne o offrirne un assaggio al termine di un tour o di una attività o creare partnership ad hoc con i fornitori locali.

it_carnival_destination_2.jpeg

La cicerchiata, dolce tipico del Carnevale marchigiano

#4. Be different. Tutti sanno che Venezia è la “capitale” storica del Carnevale italiano ma non è l'unico Carnevale ad attirare visitatori. Ve ne sono di numerosi in tutto il territorio italiano che continuano ad attrarre grandi e piccini. Certamente Venezia è tra le top destination della maggioranza degli stranieri in Italia ma ciò non significa che tu non possa pensare ad un'offerta turistica differente che si concentri sulle feste della tua località o su feste che "nessun turista conosce". Punta su mercati di nicchia e offri quell'in più che ti differenzia totalmente dalla concorrenza.

Ricorda, infatti, che tra i Carnevali più belli di Italia non vi sono soltanto quelli delle città più grandi e famose come Venezia (che chiude l'edizione 2016 con 40mila presenze nell'ultima giornata): anche i piccoli borghi cominciano a registrare un elevato numero di presenze come nell'esempio di Putignano e di Fano, che hanno registrato rispettivamente 18 e 180 mila presenze nelle edizioni scorse. Niente male!

#5. Be visual. Non dimenticare mai quanto sia importante mostrare quello che l'Italia ha da offrire. Che si tratti di una visita guidata, un tour enogastronomico o un'attività in maschera, ricordati di pubblicare contenuti visuali per dar visibilità al Carnevale attraverso tutti i tuoi canali online, dalle email ai social network alla sezione per il blog del tuo sito web. Quanti modi conosci per creare e distribuire contenuti di qualità? Instagram può essere un ottimo alleato anche a Carnevale!

Comincia a pubblicare le foto disponibili dall'anno scorso per creare ispirazione o promuovere contenuti (visual) per creare ispirazione.

 

+1: Qualche consiglio in più per te

  1. Gioca d'anticipo: se hai deciso di utilizzare eventi come il Carnevale per dare maggiore visibilità ai tuoi tour e esperienze, puoi giocare sul fatto che feste di questo genere si ripetono ogni anno e di conseguenza potrai preparare una strategia ad hoc e campagne di marketing con largo anticipo.
  2. Crea una campagna ad hoc: hai un tour, un'esperienza o un'attività che si sposa perfettamente con il Carnevale della tua città? Lavora ad una campagna promozionale ad hoc, foto su Instagram, eventi su Facebook, promuovili con gli hashtag di riferimento e nei gruppi popolati dal tuo target di riferimento.
  3. Pensa sempre al tuo mercato target: quale mercato attuale e potenziale vorresti attrarre durante il periodo di Carnevale? Da quale paese proviene? Che lingua parla? Online hai possibilità infinite di raggiungere ogni parte del mondo: dalla pubblicità PPC agli annunci su Facebook, sono innumerevoli gli strumenti che ti consentono di creare annunci ad hoc con una spesa anche minima, per raggiungere online mercati vicini e lontani. 
  4. Cerca l'equilibrio tra presenza online e offline. Il tuo sito web è il primo più plausibile punto di contatto del viaggiatore, soprattutto se straniero, con il tuo servizio. Cerca di tenere sempre ben aggiornata la tua presenza online (sito web ma anche i social network e siti di recensioni come TripAdvisor) con immagini e contenuti che ispirino il viaggiatore a provare le emozioni che vuoi trasmettere.

    Anche offline potrai farti strada facilmente, se pensi agli arrivi in città generati da eventi ricorrenti come il Carnevale e quanto questi possano giovare a tutta l'economia locale. Ecco che potresti voler impostare delle collaborazioni e partnership: agenti e rivenditori locali ma anche con strutture ricettive come hotel, b&b,...chi più ne ha più ne metta!

E infine, ricorda che..."a Carnevale, ogni scherzo vale" : coinvolgi il tuo staff e non dimenticare di divertirti anche tu!

 

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Raccontaci nei commenti o condividilo con i tuoi collaboratori!

 

Sei alla ricerca di spunti per le tue campagne di marketing?
Dai un'occhiata alla nostra libreria completa per una guida in più!

New Call-to-action

 

M. Giulia Biagiotti

Written by M. Giulia Biagiotti

Thanks to an international professional work experience in Paris, Dublin, Valencia and Interlaken in Marketing and Sales, Giulia is specialised in Digital Marketing and Inbound Strategy approach, from SEO optimization to content creation to social media management. Giulia is also our former Italian Content Manager at TrekkSoft. Reach out to her on social media to say hi!

Argomenti: Marketing tips

   

Cerca nel blog

New Call-to-action