Come guadagnare creando un'esperienza di viaggio completa

Come guadagnare creando un'esperienza di viaggio completa

Redatto da M. Giulia Biagiotti on gen 11, 2017

Immagina di aver preparato un meraviglioso tour per la soleggiata costa amalfitana ma sai che manca ancora quel qualcosa che possa dare una scintilla in più, che ti permetta di splendere e differenziarti rispetto ad ogni altra semplice visita guidata. I consumatori di oggi, Millenials in prima linea, sono sempre più esigenti e per riuscire a lasciare un ricordo vivo e reale nella loro esperienza di viaggio, è necessario fare davvero la differenza. 

Allo stesso tempo, differenziarsi "costa" in termini di investimento di tempo, non soltanto di denaro: curare il ritorno sulle spese dedicate ad una strategia è sempre un punto da tenere in considerazione.

Come congiungere le due cose? Un'ottimo modo per guadagnare creando un'esperienza di viaggio completa è...

 ...Saperla rendere memorabile, riusciendo a tramutare la loro esperienza in qualcosa di più tangibile che possono "portarsi a casa" come un ricordo, una foto o un tradizionale gadget, a completamento di un servizio più complesso. 

Ma per quali ragioni dovresti creare un'esperienza di viaggio completa? E come crearne una? Scopriamolo insieme.

Perché creare un'esperienza di viaggio completa?

Espandere i propri prodotti e servizi con una gamma più ampia di opzioni può esserti d'aiuto se i tuoi obiettivi comprendono:

1. Creare o aumentare il passaparola: che sia online o offline, un cliente soddisfatto a cui è stato offerto un prodotto o servizio che va oltre le proprie aspettative, parlerà positivamente dell'esperienza con la tua impresa, tour, guida o attività.

2. Anticipare gli interessi della tua nicchia di mercato: i trend di viaggio sono numerosi e molto spesso non è possibile anticiparli del tutto (come ad esempio, i seguenti trend sulle esperienze di viaggio ricercate nel 2017) né tantomeno soddisfarli. Potresti fare un passo avanti alla concorrenza proprio giocando sull'offrire quel qualcosa in più che altri ancora non hanno offerto.

3. Upselling o cross-selling: se desideri trasmettere maggior valore al cliente ed aumentare di conseguenza il valore del tuo carrello, offrire dei servizi aggiuntivi rispetto al tuo prodotto core business può tramutarsi in una strategia efficace ed efficiente.

4. Differenziarti dalla concorrenza: soddisfare le esigenze di un mercato che evolve così velocemente come quello dei viaggiatori non è affatto semplice, ma vedrai che gli sforzi saranno ripagati ampiamente.

Come espandere l'esperienza di viaggio: i servizi aggiuntivi

Uno degli strumenti perfetti per espandere il tuo prodotto o servizio "core", è tramite l'offerta di prodotti e servizi aggiuntivi, anche detti in inglese "Add-ons", alle attività che organizzi.
La domanda quindi diventa: come offrire maggior valore al cliente per creare un'esperienza più ricca, completa e personalizzata? E ancora, come guadagnare senza investire eccessive risorse di tempo e denaro? Prima di tutto, occorre sapere come scegliere gli add-ons, o servizi aggiuntivi,  che potresti offrire.

diversi colori

Come scegliere gli Add-ons 

Da quando hai cominciato a leggere questo articolo, sono sicura che avrai già cominciato a fare brainstorming di idee ma non è sufficiente: specialmente se sei una persona con una spiccata creatività, ti saranno già venute mille e più idee. Adesso occorre restringere il campo e occorrerà farlo pensando in termini di efficacia ed efficienza!
Ecco come:

1. Parti dal tuo core-product & core-service: quali sono i prodotti o servizi base che già offri? Pensa semplicemente alla tua offerta e cerca di descriverla con poche (4?) parole: ad esempio, un tour per [destinazione X] oppure ancora, escursione nei boschi del [Monte Y], o anche, transfer da [Destinazione A] a [Destinazione B].

2. Pensa in termini di soluzione al bisogno dei tuoi clienti, non di semplice offerta: non pensare soltanto al tour che offri, ma pensa agli elementi che possono completarlo e che "risolvono i problemi" del tuo target di clienti. Dovresti cercare degli elementi che siano di reale utilità per i tuoi clienti; prova a chiederti: cosa potrebbe essere loro utile comprare presso di te da usare direttamente durante il tuo tour o attività? Un esempio semplice: offrire la vendita di cappellini, bandane, borracce se il tuo tour ha luogo d'estate nei soleggiati sentieri e vicoli italiani.

3. Parti dal tuo punto di forza: qual è il tour, l'attività o la risorsa che va per la maggiore tra i tuoi clienti attuali e che li potrebbe rendere disponibili a spendere leggermente di più? Se il tuo punto di forza sono le tue guide ed istruttori, potresti proprio giocare sul loro potere di intrattenimento (ad esempio, una frase simpatica stampata sulla maglietta o una foto con x) ma attenzione a non confonderli e coinvolgerli come semplici agenti di vendita.

4. Tieni sempre a mente il tuo target: quale tipo di clienti vorresti raggiungere e ricevere? I bisogni e le soluzioni aggiuntive che puoi offrire ad una famiglia in viaggio non ha sicuramente molto in comune con quelli degli studenti a budget limitato, giusto?

5. Sharing is caring: non dimenticare mai il potere della condivisione, specialmente caro ai millenials via social network, ma non limitato a questo. Il consumatore di oggi vuole prima di tutto condividere e mostrare la sua esperienza a coloro che non sono potuti venire con lui/lei. Cosa potresti offrire in più tu per soddisfare questa loro esigenza? Ad esempio, potresti cercare dei "posti tattici" per permettere loro di scattare una foto e postarla su Instagram (chiedendo di taggare la guida o l'impresa e promettendo un gadget finale a chi ne ti tagga di più) o offrire degli album (digitali o non) con gli scatti dei momenti migliori dell'attività che hai offerto, o anche dei dolcetti tipici locali a fine tour.

team-canyoning.jpg

3 tipi di Add-ons che vorrai utilizzare 

Esistono diverse tipologie di servizi aggiuntivi da poter offrire, ecco per te le migliori:

  • Gadget e souvenir: si tratta degli add-ons più comuni e che il cliente può aggiungere in quantità a piacere in stretto collegamento con l'attività che hai organizzato. Ad esempio, se stai organizzando un tour alle Cinque Terre in Agosto, potresti offrire un cappellino con il tuo logo per proteggersi dal sole. Se stai preparando un viaggio di gruppo per sole donne per un addio al nubilato, perché non offrire una t-shirt dedicata all'esperienza? L'importante è giocare sempre di fantasia e originalità: basta davvero poco per dare un tocco speciale ad un gadget tradizionale.
  • Add-ons personalizzati: spesso vi sono dei servizi o prodotti aggiuntivi che puoi offrire soltanto a quello specifico cliente. Ne sono un esempio delle assicurazioni di viaggio particolari o un album fotografico con le foto più belle del viaggio, che possono sempre aiutarti a completare la tua offerta. 
  • Buoni d'acquisto o buoni regalo: hai mai pensato di offrire buoni d'acquisto o buoni regalo al termine del processo di prenotazione? Anche se il trend di chi viaggia da solo è in continuo aumento, viaggiare in compagnia non smetterà mai di essere di tendenza. Poter regalare la stessa esperienza ai propri amici o parenti, potrebbe diventare un servizio aggiuntivo su cui poter fare leva.

Come trasformare gli add-ons in un'opportunità di guadagno

Hai già creato una prima lista dei servizi e prodotti da poter usare per espandere l'esperienza di viaggio che offri? Fantastico! Ora manca soltanto scoprire come guadagnarci su! Due i pilastri da considerare: 

  • Efficacia.  Per essere efficace dovrai trovare il modo per promuovere i tuoi servizi e prodotti turistici in modo tale da ottenere un veloce ritorno, se non di guadagno, almeno di feedback per capire se sei sulla strada giusta. Ricorda sempre di operare con creatività e originalità.
  • Efficienza. L'automatizzazione dei processi permessa dalle nuove tecnologie sarà il tuo maggior alleato. Così come puoi fare lo scheduling dei post su facebook anche solo una volta a settimana, anche le prenotazioni di tour e attività, con i relativi servizi aggiuntivi, possono essere processate attraverso sistemi software gestionali come TrekkSoft. Riuscendo a diminuire il tempo speso in amministrazione, potrai concentrare i tuoi sforzi nella promozione dei tuoi prodotti e servizi turistici.

Infine, con un pizzico di originalità e di automatizzazione dei processi, ecco che avrai il mix perfetto per una gestione efficiente delle tue risorse attuali e di quelle che vorrai impiegare per creare un'esperienza di viaggio completa.
Grazie ad una gestione automatizzata dei processi potrai gestire i flussi dei tuoi clienti, ma anche per  ridurre i tempi di amministrazione e avere più tempo per te e per le strategie di marketing. Se sei ancora indeciso se adottare una soluzione software per sveltire i processi, potresti leggere il nostro articolo sulle migliori domande da fare durante la presentazione di un software di gestione delle prenotazioni. 


Stai cercando una soluzione per semplificare
i processi di gestione e prenotazione dei tuoi tour e attività? 

New Call-to-action

 

 
M. Giulia Biagiotti

Redatto da M. Giulia Biagiotti

Thanks to an international professional work experience in Paris, Dublin, Valencia and Interlaken in Marketing and Sales, Giulia is specialised in Digital Marketing and Inbound Strategy approach, from SEO optimization to content creation to social media management. Giulia is also our former Italian Content Manager at TrekkSoft. Reach out to her on social media to say hi!

Temas: Marketing tips

La migliore soluzione per te

Se sei un'azienda che offre tour ed esperienze, una rete territoriale o una destination company, abbiamo il piano perfetto per la tua attività.

Scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze con una consulenza personalizzata del nostro team.

Chiedi una Demo