intervista a ken frohling di Viator

Intervista a Ken Frohling, Head of Business Development in Viator

Redatto da M. Giulia Biagiotti on ott 13, 2016

Questo articolo è stato originariamente scritto da Nicole Kow.

Pochi mesi fa, eravamo entusiasti di annunciare la nostra partnership con Viator Marketplace, l'unica agenzia di viaggi online che permette ai clienti di prenotare un tour, un' escursione o un'attività da fare in loco direttamente da TripAdvisor.

Questa settimana siamo lieti di condividere con voi l'intervista esclusiva con Ken Frohling, Vice Presidente del dipartimento Business Development di Viator. Ken ci parlerà delle ultime novità del settore e la rivoluzione dell'offerta turistica di un tour operator e di chi offre escursioni, gite e altre attività nell'era digitale.

Questo articolo sarà leggermente diverso dalle nostre interviste abituali ma è ricco di utili consigli per tour operator e chi gestisce escursioni, attività all'aperto e molte altre ancora e abbiamo preferito tenerlo così com'è. Ecco come è andata la nostra intervista con Ken.


Q. Ciao Ken. Potresti presentarti ai nostri lettori e parlarci del tuo ruolo in Viator?

KF: Salve, mi chiamo Ken Frohling, sono Vice Presidente per il dipartimento Business Development per Viator. Mi occupo delle relazioni con i nostri numerosi partner provenienti da ogni settore del mercato turistico. Sono felice di essere qui con voi oggi.

 

Q. Viator ha iniziato selezionando accuratamente i diversi fornitori di tour e attività turistiche da promuovere nel suo sito. Ora tutti coloro che offrono tour, escursioni e altre attività interessati possono iscriversi alla piattaforma, promuovere e vendere i loro tour. Perché avete deciso di aprire la piattaforma?

KF: Viator Marketplace rappresenta un nuovo ed entusiasmante capitolo per la nostra compagnia, poiché ora siamo l'unica diretta soluzione per i tour operator e per chi gestisce escursioni ed altre attività di tutto il mondo, per vendere i loro prodotti attraverso TripAdvisor. Lasciare che gli operatori turistici possano iscriversi liberamente, ci permette di operare una selezione sui nuovi operatori iscritti e pubblicare i loro prodotti, aggiungerne di nuovi dai nostri partner attuali; e questo che ci consente di espanderci verso nuove destinazioni più velocemente e in maniera più efficiente rispetto a prima.

I benefici sono molteplici: non soltanto un ampliamento efficiente della nostra offerta intesa sia come vantaggio per i nostri clienti sia per gli utenti di TripAdvisor; la nostra piattaforma permette anche a agenti di viaggio e operatori turistici iscritti di operare con strumenti "fai-da-te" che consentono di caricare autonomamente i loro prodotti, creare descrizioni personalizzate, aggiungere immagini e gestire le risorse disponibili e le prenotazioni, e di comunicare con il viaggiatore - tutto sostenuto da un processo di pagamento davvero semplice.

 

Q. Cosa fa Viator per assicurare che i tour e le attività sulla piattaforma siano di un certo standard? E in tal caso, quali sono i criteri e come possono i tour operator assicurarsi l'opportunità di distribuire i loro tour attraverso la piattaforma?

KF: Il team dedicato alle vendite è responsabile della verifica delle credenziali di ogni operatore iscritto alla piattaforma– dalle licenze alle polizze assicurative e altro ancora- prima che i prodotti vengano pubblicati. Effettuiamo anche una valutazione regolare sulle recensioni dei viaggiatori per verificare che i partner dello stesso operatore stiano mantenendo alto il livello di servizio dei prodotti offerti. 

Il miglior consiglio per un nuovo operatore è aver tutta la documentazione di impresa in ordine prima di iscriversi sul portale del Marketplace per collaborare a semplificare il processo di iscrizione.

 

Viator gestire tour a Firenze in vespa

 

Q. Qual è il processo di iscrizione alla piattaforma per chi gestisce tour, escursioni e attività? 

KF: Il nostro processo di iscrizione è davvero semplice e lo si può vedere qui. Da lì, i fornitori di servizi turistici saranno contattati direttamente dall'account manager dedicato come passo essenziale per trasmetterci tutte le informazioni necessarie e discutere termini del contratto; è un processo davvero semplice. 

 

Q. Una delle preoccupazioni degli operatori è che la loro impresa e marca non venga menzionata sulla piattaforma, facendo sì che quando un cliente si iscrive a un tour, ricordi il vostro brand e non l'impresa che in realtà organizza il tour. Questo sembra essere un problema per molte imprese che offrono tour e attività di diverso tipo. Qual è la tua posizione a riguardo?

KF: Siamo nel settore della vendita di tour e attività da quasi 20 anni e ciò che abbiamo riscontrato è che i nostri clienti non cercano normalmente il “Tour in Segway di Joe in San Francisco". Si affidano a noi per individuare operatori turistici affidabili così da dare loro la possibilità di concentrarsi sull'identificare gli elementi particolari di ogni tour e attività da fare più indicate per loro. In alcuni casi diamo maggiore visibilità al nome del fornitore del servizio turistico se pensiamo che questo possa aiutare i viaggiatori nella loro decisione. 

Q. Quali cambiamenti hai notato nel settore dei tour e delle attività turistiche e quale pensi sarà il prossimo passo per i fornitori di tour e attività che interagiscono con i viaggiatori ogni giorno?

KF: Uno dei cambiamenti più significativi nel settore dei tour e attività è internet. Per un settore che tradizionalmente si è affidato a registri scritti a mano, al passa parola o ai consigli del portiere, l'opportunità di connessione che i tour operator hanno al giorno d'oggi verso un mondo di viaggiatori che si organizzano da soli: questa è la vera svolta.

C'è ancora un certo livello di riluttanza tra i fornitori di servizi turistici per adottare le nuove tecnologie che li aiuterebbero a gestire la loro impresa in maniera più efficiente e con maggior profitti. Ma le ricerche dimostrano che la maggior parte dei viaggiatori aspetta di essere nel luogo di destinazione per prenotare che attività locali fare e questo significa farlo da un dispositivo mobile.

Essere capace di andare incontro a questo bisogno – dare ai viaggiatori la possibilità di prenotare un servizio all'ultimo minuto attraverso smartphone o tablet – è un elemento fondamentale della relazione con il cliente.

 

viator gestire tour a new york 

Q. Come si è evoluto Viator come marketplace negli ultimi tempi? Quali sono i trend che avete notato nella piattaforma? 

KF: Un trend crescente che abbiamo notato negli ultimi due anni è legato alle nuove possibilità di "accesso"  – vi è un forte richiamo verso quei tour che danno accesso ad un particolare elemento a cui il viaggiatore non potrebbe accedere individualmente.

 Poter saltare le code, entrare prima o dopo l'orario di apertura, i tour privati ed esperienze VIP personalizzate come aggiungere la possibilità di visitare aree generalmente chiuse al pubblico...sono tutti elementi di differenziazione che creano forte interesse.

 

 

Q. Hai qualche consiglio per i fornitori di servizi turistici per aiutarli ad ottimizzare la loro presenza sulla piattaforma? Come possono emergere in questo spazio così competitivo? 

KF: Non esiste una formula magica nel mondo del turismo. Fornire ai viaggiatori le informazioni di cui hanno bisogno per effettuare la loro scelta, li aiuterà a creare decisioni più consapevoli: questo farà emergere un'offerta rispetto ad un'altra. Cosa rende speciale il tuo tour? Quali sono i ricordi che il turista porterà con sé da quest'esperienza?

Distinguiti dalla folla giocando su questo tema. Anche permettere di prenotare e noleggiare le attrezzature direttamente e all'ultimo minuto sfruttando tutte le potenzialità di internet avrà i suoi risultati. 

 

Q. Altri consigli per tour operator e chi gestisce attività da fare che vorresti condividere con noi? 

KF: Per molte persone, viaggiare è un vero lusso, ogni elemento è attentamente considerato durante il processo di acquisto. Questo è particolarmente vero per le "cose da fare quando arrivi a destinazione".

I nostri fornitori partner sono appassionati del loro lavoro fanno un ottimo lavoro per offrire ai nostri e ai loro un'incredibile esperienza una volta a destinazione.

Fare di tutto per rendere il backend più efficiente e rendere più accessibile la prenotazione delle attività da fare e il noleggio delle attrezzature, permette di concentrarsi in cosa davvero li appassiona: creare ricordi indimenticabili per i viaggiatori.

 

 Scopri l'integrazione di TrekkSoft con Viator!

Prenota una chiamata gratuita con il nostro team!

viator connect to trekksoft

M. Giulia Biagiotti

Written by M. Giulia Biagiotti

Dopo la specialistica in Marketing, Giulia ha viaggiato per tutta Europa prima di atterrare in Svizzera! In un misto di passione per Viaggiare, vedere, scoprire, marketing, mare, arti marziali: è parte del Content Team per aiutarvi a trarre il meglio dal vostro settore!

Argomenti: Spotlight interviews

   

Cerca nel blog

New Call-to-action