it_ota_tips.png

OTA e marketing turistico: come guadagnare con le online travel agency

Redatto da M. Giulia Biagiotti on nov 25, 2016

Questo articolo è stato scritto originariamente da Nicole Kow.

Lavorare con le OTA (Online Travel Agencies) è un'idea davvero interessante per la tua impresa: le OTA nascono proprio per aumentare la tua visibilità online per il tuo mercato target. Tuttavia, potrebbe essere difficile lavorare con loro, specialmente se sei alle prime armi.

Ecco quindi per te 10 consigli per iniziare a lavorare con le OTA e assicurarti guadagni, stando dal lato vincente dell'accordo.

 

1. Fai i compiti a casa (cerca, cerca, cerca)

Cosa dicono gli altri operatori turistici rispetto questa OTA? Come trattano i rivenditori? Hanno un supporto 24/7? Ti assicura la audience che stai cercando? Quale online travel agency ti porterà piu vicino ai tuoi obiettivi di impresa?

Prima di iscrivere il tuo tour operator o impresa turistica a una OTA, assicurati di avere portato a termine molte ricerche. Puoi sempre guardare su Google per cercare informazioni in più e assistenza, o anche dare un'occhiata ai forum online (come le community su Facebook) per chiedere agli altri operatori turistici quale sia la loro esperienza e opinioni.

 

2. Non affidarti a una OTA soltanto: diversifica

Non mettere tutte le tue uova in un unico paniere: appoggiarti ad un'unica online travel agency potrebbe essere azzardato perché ti rende troppo dipendente da un unico canale per distribuire i tuoi tour e attività. Diversifica le tue strategie di marketing turistico e i tuoi canali di distribuzione per guadagnare molta più esposizione. Registrati su OTA sia grandi sia di nicchia per assicurarti la massima esposizione di fronte al tuo pubblico target.

online travel agency consigli come guadagnare

 

3. Leggi tutte le clausole, anche quelle scritte in piccolo

Per cominciare, evita assolutamente i contratti di esclusività. Se la tua OTA vuole necessariamente che rivendi i tuoi tour solo attraverso di essa e solo attraverso il loro software, lascia perdere. E' sempre meglio lavorare con rivenditori che non ti bloccano dal creare un potenziale network di distribuzione più esteso.

In più, guarda bene le politiche su rimborsi e cancellazioni. Quali sono i loro termini e condizioni? E quelle sui flussi dei pagamenti? Con che frequenza vengono inviati?
Questi sono solo pochi dettagli che sono normalmente disciplinati dalle clausole scritte in piccolo a cui dovresti prestare sempre (molta) attenzione.

 

4. Collabora con OTA integrabili con il tuo sistema di prenotazione

Non lavorare con OTA che insistono nell'inserimento manuale delle tue disponibilità. Non soltanto si tratta di una pratica inefficiente ma può generare facilmente errori. Per evitare l'overbooking e mantenere un tono di professionalità, collabora con OTA che mostrano a te, ai tuoi collaboratori ma soprattutto ai tuoi clienti, le tue disponibilità aggiornate in tempo reale.

In TrekkSoft, ad esempio, grazie alla funzione Channel Manager è possibile aggiornare i dati attraverso tutti i tuoi canali di distribuzione online e offline con un unico sistema. Abbiamo anche stretto partnership con Viator, MusementDiviac e altre OTA maggioritarie per consentire ai clienti TrekkSoft di gestire senza difficoltà le loro prenotazioni e controllare e adattare le disponibilità direttamente dalla dashboard semplificata di TrekkSoft.

5. Cura la relazione con il tuo account manager

Ricorda che stai lottando contro centinaia di altri operatori per lo stesso bacino di consumatori. Inoltre, il tuo account manager possiede un punto di vista  sul mercato completamente unico e che può fare meraviglie per la tua strategia di marketing. Costruisci una buona relazione con loro e chiedi informazioni e idee per migliorare la tua visibilità e quindi guadagnare con la loro piattaforma OTA.

online travel agency consigli

 

6. Richiedi report mensili

Le online travel agencies vendono tour e attività su scala globale ed è grazie a questo che hanno accesso a un gran numero di informazioni sull'industria e i trend di mercato del turismo e viaggi. Chiedi al tuo account manager di inviarti dei report mensili sulle performance della tua impresa turistica, soprattutto per paragonare i tuoi risultati con quelli della concorrenza.

Potrebbe essere anche un punto d'inizio per capire quali strategie stanno usando i tuoi competitor e imparare da quelle che stanno avendo più di successo.

 

7. Non accettare commissioni eccessive

La regola generale è cedere commissioni tra il 10 % e il 30%, non di più. Le percentuali per le commissioni variano da settore a settore e dipendono anche dalla tua abilità di negoziazione con il tuo account manager al momento della registrazione alla piattaforma.

Il mio consiglio è tenere d'occhio le performance delle OTA a cui ti appoggi o desideri appoggiarti e soprattutto i risultati che stai ottenendo grazie al loro contributo. Datti almeno 3 mesi e poi analizza i report per le vendite e prenotazioni. Cerca sempre un sistema di gestione che ti offra strumenti di reportistica accurata e che ti permetta il controllo incrociato dei numeri che ottieni dalla tua Online Travel Agency.

 

8. Assicurati che le descrizioni dei tuoi prodotti siano aggiornate e curate

Dato che vendi prodotti turistici, la loro descrizione diventa cruciale per la loro promozione: racconta alle persone come si sentiranno partecipando ai tuoi tour, alle avventure che vivranno, parla loro dell'emozione incredibile che si sente quando sei sulla cima della montagna dopo una lunga passeggiata nei boschi.

I contenuti in formato visual come foto e video sono lo strumento migliore per invogliare i tuoi clienti: non ti trattenere!

online travel agency come guadagnare

 

9. Costruisci la brand awareness con questo semplice trucco

Dopo aver parlato con un discreto numero di utenti TrekkSoft, è emerso che una delle  ragioni principali per cui le imprese non lavorano con le OTA è che il loro brand o impresa non verrà menzionata nella piattaforma. I clienti finiscono per ricordare il "tour che hanno prenotato su Viator" e non il "tour prenotato con Adventure Tours di Giulia" (perdona l'esempio banale, ma hai colto l'idea). 

Lavora sulle immagini e foto che carichi dei tuoi tour e attività inserendo il tuo logo nelle immagini. Pubblica foto in cui i membri del tuo staff e le tue guide turistiche indossano t-shirt con il nome della tua impresa. Scatta foto con i tuoi clienti che tengono una bandiera o uno striscione con il tuo logo e ricorda loro di postare le foto una volta tornati a casa.

 

10. Sperimenta con i pacchetti turistici

Alcune OTA offrono pacchetti turistici completi di volo e hotel, che potrebbero essere complementari a tour e attività nella tua destinazione. Perché non partecipare a un pacchetto turistico di questo tipo? Potrebbe rivelarsi un'ottima strategia per ottenere guadagni extra, specialmente nella bassa stagione o anche per aumentare la tua visibilità nella piattaforma OTA.

 

Che ne pensi di questi consigli? Hai qualche idea da condividere?

 

Scopri di più sulle OTA nostre partner con una chiamata dimostrativa gratuita con il nostro team!

New Call-to-action

 

M. Giulia Biagiotti

Written by M. Giulia Biagiotti

Dopo la specialistica in Marketing, Giulia ha viaggiato per tutta Europa prima di atterrare in Svizzera! In un misto di passione per Viaggiare, vedere, scoprire, marketing, mare, arti marziali: è parte del Content Team per aiutarvi a trarre il meglio dal vostro settore!

Argomenti: Marketing tips

   

Cerca nel blog

New Call-to-action