dic 10, 2018 |

9 trend che guideranno il settore del turismo e viaggi nel 2019

Questo è un estratto del Travel Trends Report 2019 che è ora disponibile per il download.

Per i tour operator e i fornitori di attività a destinazione non è semplice individuare i trend di settore e i dati statistici più rilevanti, a meno di lunghe ricerche nel fitto mondo delle news online. In questa sezione abbiamo unito i risultati del nostro sondaggio, il Travel Survey 2018, alle news degli articoli delle testate di settore più importanti, per offrirti tutto quello di cui hai bisogno in un capitolo più che completo.

1. Prenotazioni last-minute

Secondo quanto emerso dal Tourism Survey 2018, il 39% dei partecipanti ha indicato le prenotazioni last-minute come un trend abbastanza comune. Secondo i dati sulle prenotazioni registrate via TrekkSoft, tour e attività che durano da 1 a 3 ore tendono a essere prenotate in loco o appena prima dell’arrivo. I tour e le attività multi-day, tuttavia, tendono ad essere prenotati in anticipo o appena prima di arrivare a destinazione.

Le prenotazioni avvengono con circa 13 giorni di anticipo. Se effettuate da dispositivi mobili, si arriva a prenotare anche con 5 giorni di anticipo. 

Dati TrekkSoft, 2018

Questa tendenza non semplifica di certo l’organizzazione delle risorse e dello staff agli operatori, soprattutto quelli la cui attività dipende dalle condizioni meteorologiche della giornata. Solide attività di marketing, partnerships locali e informazioni sui posti disponibili in tempo reale saranno gli strumenti chiave per rispondere efficacemente a questo tipo di domanda.

 

2. Tour e attività multi-day

I tour e le attività multi-day tendono ad essere prenotate con più anticipo e i viaggiatori le preferiscono rispetto alle attività giornaliere: per i viaggiatori di questo tipo la convenienza si misura in termini di risparmio del tempo che si impiegherebbe nella pianificazione delle singole attività.

 

3. Arrivi da nuovi mercati

Dai dati emersi dal Tourism Survey 2018, il 22% dei partecipanti ha notato un aumento considerevole nel numero di visitatori che provengono da nuove destinazioni. Non sorprende che si tratti prevalentemente di viaggiatori provenienti dalla Cina, uno dei mercati top per spesa turistica in viaggio. Altri mercati incoming interessanti secondo il sondaggio sono gli Stati Uniti, l'America Latina e la Spagna.

4. Esperienze uniche e irripetibili

I tour operators ricevono un numero crescente di richieste di esperienze uniche da parte dei viaggiatori che vogliono fare un’attività di quelle che si fanno “soltanto una volta nella vita”. Un trend decisamente più comune tra i Millennials che vogliono esplorare il mondo e condividere le loro storie con gli altri.

Tutti i post
Pubblicato da M. Giulia Biagiotti | gen 20, 2017 | | 5 minuti di lettura

5 trend del turismo del 2017 che non ti aspetteresti mai

Inoltre, è ora possibile registrarsi per l'accesso in anteprima al nostro Travel Trend Report 2019: il nostro miglior report di sempre, ricco di informazioni sulle ultime tendenze e statistiche sul settore del turismo.

Scarica la tua copia del Report sui Trend del Turismo e Viaggi 2019

New call-to-action

Curiosi, simpatici, divertenti: i viaggiatori sanno sempre trovare una maniera per sorprenderci e darci nuovi spunti per adattare l'offerta turistica alla loro domanda.
Ma quali sorprese ci riserverà il 2017? Quali saranno le più forti tendenze nel mondo del turismo e viaggi? 

Ecco per voi un riassunto delle tendenze dell'anno nella nostra lista dei 5 trend del turismo che non vi aspettereste mai.

Per poter rimanere sempre sulla cresta dell'onda, ogni tour operator, DMO, DMC ma anche chi gestisce attività sportive e turistiche, deve sempre rimanere aggiornato sulle ultime tendenze. Abbiamo scandagliato le fonti migliori, non soltanto quelle incluse nel nostro ultimo Report sui Trend del Turismo 2017, di grande successo, ma anche Booking.com e la ricerca condotta da Euromonitor International, pubblicata in occasione e in collaborazione con il WTM di Londra 2016. Ecco per te i 5 dei trend più interessanti!

 

1. Hassle-Free Travel: in viaggio senza valigia?

In un mondo in cui viaggiare diventa sempre più a portata di tutti, portarsi dietro la tradizionale valigia sembra quasi "banale". Il viaggiatore di oggi, Millenials in prima linea, inizia a considerare le opzioni di servizio pay-as-you-go, suggerisce Euromonitor, come una alternativa più semplice (e perché no, anche più divertente) del portarsi dietro i propri averi. Un esempio? Sempre più strutture ricettive e nuove start up offrono servizi come la vendita o il noleggio di vestiti in spiaggia o nelle camere di hotel: un trend di sicuro fascino se si pensa alle mille sfumature che la sharing economy può avere anche nel mondo del turismo e viaggi. 

packing.jpg

 

2. Nomadi Digitali

Un fenomeno in crescita in Europa e in arrivo dall'America, quello dei cosiddetti Nomadi Digitali: una categoria di viaggiatori che, non volendo rinunciare alla loro passione per i viaggi e le nuove scoperte, sta cercando nuovi modi per trovare un equilibrio tra lavoro e vita privata. 
Incitato anche dalla diffusione esponenziale della mentalità delle Start-up, i Nomadi sono spesso coloro che hanno un lavoro che si può "portare con sé", che hanno creato un business online o che lavorano nel ramo delle tecnologie e del marketing e possono lavorare comodamente dal computer, potendosi quindi permettere di essere "location independent". Si tratta generalmente di imprenditori e freelance di nuova generazione, che stanno pian piano formando una nuova forma e tribù di consumo. 

Minimalisti nelle cose da portare con sé, amanti delle avventure sportive e di esperienze adrenaliniche: anche gli hotel e i tour operator stanno cercando di rispondere alle esigenze di questo trend di viaggio in crescita, sulla base del modello delle microavventure

Infatti, legato al fenomeno dei nomadi digitali, fa capolino un altro fenomeno legato alla sharing economy: la nascita di comunità e spazi di co-living. Se da una parte a sostegno di ciò vi sono le soluzioni cosiddette "short-term rentals", che possono essere anche offerti dalle AirBnb Experiences, dall'altra anche gli spazi di co-working si stanno organizzando per rispondere a queste esigenza di scambio, apertura e comunità.

Perché potrebbe interessarti questo mercato? I nomadi digitali non solo sono una nicchia di mercato ancora inesplorata in Italia ma devi anche pensare al loro spiccato desiderio di movimento e cambiamento: viaggiano moltissimo e potrebbero aver necessità di soluzioni di trasporto e ricreative una volta giunti in una nuova destinazione, che siano innovative e divertenti. Non dimenticare inoltre, che essendo naturalmente "digitali", condivideranno sicuramente le loro esperienze anche online.

 

 

We love our space. #coliving #coworking #canaryislands #LasPalmas #community #teamwork #remotework #teamspirit #collaboration

Una foto pubblicata da ReStation (@restationco) in data:

 

3. Supersonic Travel boom!

La tecnologia continua ad impattare ogni aspetto dei viaggi e anche le soluzioni di trasporto non restano escluse, innovando a grande velocità. No, non parliamo ancora di teletrasporto (sarebbe bello, eh?) ma dell'apertura prossima di nuovi viaggi supersonici. Non scoraggiati dalla caduta del Concorde di Parigi nel 2000, i grandi player stanno ricominciando a pensare a come aprire nuove rotte commerciali, che dimezzeranno i tempi di percorrenza delle rotte più popolari e permetteranno l'apertura verso nuove destinazioni. 
Un esempio?Boomsupersonic, che punta a rendere questo tipo di viaggi accessibili a tutti. Non resta che chiederci quale sarà il reale impatto sociale (quale mercato target potrà realmente permettersi questi viaggi?) ma anche economico e ambientale, considerato il numero di viaggi potenziali all'anno, da una parte, e l'ingente inquinamento acustico oltre che del territorio, dall'altro.

it_5_trends_2017_supersonic_euromonitor.pngInoltre, non dimentichiamo l'impatto della tecnologia nelle attuali strategie di marketing turistico.  Tour operator, agenzie di viaggio e operatori turistici in generale, stanno cominciando a creare nuove combinazioni tra offline e online rispondendo alle innovazioni digitali. Non parliamo soltanto di campagne social di successo per il marketing territoriale ma anche di fenomeni come la Realtà Virtuale, per offrire un'esperienza di prenotazione dei viaggi più immersa e coinvolgente. Ma anche le Chatbot, come quelle utilizzate già da Booking.com, Kayak e Expedia per assistere il processo di prenotazione.

grass-lawn-green-wooden-606chatbot9.jpg

4. Non ho mai tempo! O forse sì?

Il tempo si conferma come la risorsa percepita più preziosa, specialmente per i viaggiatori provenienti dall'Europa, Usa e Russia: nella scala di valori, il tempo vince sulla stabilità finanziaria e la soddisfazione lavorativa.

it_5_trends_2017_time_euromonitor.png

In un mondo occidentale (o occidentalizzato) che vive a un ritmo sempre più accelerato, si inseriscono tendenze di viaggio che vengono vissute come momento di assoluta libertà: il viaggio viene gradualmente inteso come un momento di pausa prezioso, da poter dedicare specialmente alla famiglia e (o) a sé stessi.
In questo contesto, si inserisce la ricerca del benessere, legato alla sempre maggior esigenza della scoperta di sé e di una vita sana. Booking.com lo definisce il "viaggiatore zen", affermando che 2 persone su 5 sono interessate ad esperienze di viaggio dedicate alla salute e al sentirsi bene e quasi la metà (48%) userebbe il tempo dedicato alle vacanze per "riflettere e prendere migliori scelte di vita".


L'Africa sembra diventarne portavoce come meta preferita per safari accompagnati da meditazione, yoga, servizi spa: il cosiddetto mix tra "mindfullness & wilderness" che attira sia gli appassionati delle esperienze locali sia gli amanti del ritorno alle origini, al crudo, al minimal.  Un trend che attirerà quei viaggiatori che vivono il benessere con attenzione alla salute, al sociale e all'ambiente: se la tua offerta è declinata secondo questi interessi, è questo il trend che dovresti tenere sott'occhio.

africa.jpeg

 

5. Women Power 

Già nel 2014, Booking.com aveva rivelato che il 72% delle donne americane in viaggio da sole prenotano 3 o più viaggi all'anno, seguito da un incremento del 230% del numero di imprese dedicate specificatamente al segmento delle donne in viaggio nel 2016. 

I viaggi si tingono sempre più di rosa, ma di un rosa sfumato: cresce sempre di più il numero delle donne che viaggiano da sole, ma alla ricerca di nuove e naturali esperienze, non dei soliti hotel e spa a 5 stelle che vediamo spesso nelle pubblicità. Si tratta di donne di carattere che non temono partire da sole anche per viaggiare come backpacker dall'America all'Europa, aperte a nuove attività e avventure. 

Se volessi considerare questo mercato di nicchia nelle tue strategie di marketing turistico, non dimenticare tre aspetti fondamentali caratterizzanti questo segmento: autenticità, sicurezza e condivisione. Avrai già sentito parlare dell'importanza dell'autenticità nell'esperienza di viaggio ma le donne avranno bisogno anche dei classici servizi che le facciano sentire di star viaggiando in sicurezza; infine, non dimenticare l'importanza della condivisione nella nostra era: offrire soluzioni per permettere alle donne in viaggio di condividere la propria esperienza con altri viaggiatori, è sicuramente un'ottima idea se vuoi andare incontro a questa nuova tendenza. 

 

Ti è piaciuto il nostro articolo? Mandaci un grazie condividendolo sui Social! 

 

Curioso di sapere quali altri trend ci riserverà il 2018-2019?

Leggi il nostro Rapporto sui Trend del Turismo e Viaggi nel 2018-2019: aggiornato e con consigli dedicati ai professionisti dell'industria
come te!

New call-to-action

Tutti i post
M. Giulia Biagiotti
Pubblicato da M. Giulia Biagiotti
Thanks to an international professional work experience in Paris, Dublin, Valencia and Interlaken in Marketing and Sales, Giulia is specialised in Digital Marketing and Inbound Strategy approach, from SEO optimization to content creation to social media management. Giulia is also our former Italian Content Manager at TrekkSoft. Reach out to her on social media to say hi!
Chiedi una Demo
VAI ALL'ACADEMY
New call-to-action