nov 5, 2019 |

TrekkSoft VS Bokun: un confronto dettagliato

Fondato nel 2012, Bokun è un software di prenotazione pensato per fornitori (quindi tour operator, gestori di attività e compagnie di noleggio) e agenti (agenti di viaggio, rivenditori e OTA).

I fondatori dell’azienda, che ha sede in Islanda, sono Hjalti Baldursson (CEO) e Olafur Gauti Guðmundsson. Fino al 2018, gran parte del bacino di utenti si trovava in Islanda. 

Tutti i post
Pubblicato da Nicole Kow | giu 18, 2018 | | 7 minuti di lettura

Alla conquista del mercato indiano del turismo e viaggi: consigli per destinazioni e fornitori di esperienze

“La crescita del mercato outbound dei viaggi è direttamente collegata alla crescita economica. Gli Indiani sono un popolo davvero creativo ed è questo loro spirito che li ha portati a crescere in maniera impressionante nel corso degli ultimi anni. Oggi molti più Indiani possono permettersi di viaggiare all'estero.”

– Andrea Schneider, Director of Marketing and Market Manager per l'India per Tourism Interlaken

 

Il Ministero del Turismo Indiano ha comunicato di aver registrato una crescita del 7.3% nel numero di partenze internazionali nel corso del 2016, con un totale di 21.9 milioni di viaggiatori che hanno lasciato il continente alla scoperta del mondo. La UNWTO si aspetta un aumento fino a 50 milioni nel corso dei prossimi tre anni, rendendo il mercato indiano un segmento di cruciale importanza per il settore del travel, nonché per le destinazioni, enti del turismo e tutti i fornitori di attività e esperienze.

Il mercato indiano ha un potere di acquisto non indifferente: nel 2015, i viaggiatori provenienti dall'India hanno speso un totale di $15.9 miliardi in viaggi outbound, un numero previsto in aumento fino a $40.7 miliardi entro il  2025. Ad oggi, il pool di destinazioni predilette dei viaggiatori indiani comprende Svizzera, USA, Francia e Regno Unito, Hong Kong, Australia e Germania.

Per la realizzazione del nostro ultimo Travel Trends Report 2018, abbiamo avuto il piacere di chiedere un consiglio a Andrea Schneider, Director of Marketing and Market Manager per l'India per Tourism Interlaken, con sede in Svizzera, una tra le destinazioni più popolari tra i viaggiatori indiani.

 

Scarica la tua copia del Travel Trends Report 2018 per maggiori approfondimenti sui trend e i mercati chiave di quest'anno!

New Call-to-action

 

Indiani in viaggio: i 4 segmenti chiave
di questo mercato in espansione

1. Viaggi di gruppo

I viaggiatori che si muovono in gruppo sono spesso esploratori alla prima esperienza di viaggio. La loro vacanza è pianificata per intero e prenotata con abbondante anticipo. Gli operatori che desiderano catturare questo mercato avranno vita difficile in quanto, riferisce Andrea, questo tipo di viaggiatori ha soltanto 2-3 ore libere in ogni destinazione:

 

“Una cosa che sembra essere ancora una sfida è educare gli agenti di viaggio indiani sulla Svizzera come destinazione. Come si fa a vendere una destinazione in cui non sei mai stato? Grazie a internet sta diventando più facile, dato che possiamo fare workshop online, condividere video e foto per offrire agli agenti operanti in loco un maggior livello di comprensione della destinazione. In fin dei conti, il nostro obiettivo è di attrarre i mercati più giovani con programmi più dedicati all'avventura e allontanarci dalla tipica escursione in montagna.”

– Andrea Schneider, Tourism Interlaken

 

2. Viaggiatori in solitaria frequenti (FIT)

I "Frequent Individual Travellers" o "FIT" sono viaggiatori con molta esperienza alle spalle e preferiscono di gran lunga creare da sé i propri itinerari. Tendono a fare ricerche online e conoscere dettagli sulla destinazione su internet, per poi prenotare con un agente di viaggio locale. Poiché questo comportamento di consumo non sembra mostrare segni di cambiamento nel futuro prossimo, Andrea consiglia gli operatori che vogliono raggiungere questo segmento di lavorare a stretto contatto con le agenzie di viaggio locali.

 

“Gli agenti di viaggio indiani devono affrontare una forte competizione per cui devono continuamente differenziarsi chiedendo agli operatori quelle informazioni sulla destinazione che soltanto un esperto può sapere per poterle poi rivelare agli ospiti. Ciò aiuta gli agenti di viaggio a mantenere e sviluppare una certa reputazione.”

– Andrea Schneider, Tourism Interlaken

 

3. I viaggiatori MICE (Meeting, Incentives, Conferences and Exhibitions)

“In India, le imprese multinazionali lavorano duramente per mantenere elevati i livelli di soddisfazione dei propri impiegati e evitare che cambino lavoro. Un viaggio in Svizzera è un ottimo modo per incentivare e premiare gli impiegati".

– Andrea Schneider, Tourism Interlaken

 

Le imprese pianificano sempre più viaggi all'estero, sia in bassa che in alta stagione. Attenersi al budget è fondamentale e per questo sono più propensi a lavorare con gli operatori in grado di offrire il miglior affare. Al momento della prenotazione e dell'organizzazione di questi viaggi, le imprese collaboreranno più probabilmente con un agente di viaggio di fiducia che funge da collegamento con una DMO o con un operatore della loro rete esistente.

 

4. In visita a amici e parenti (VFR, Visiting Friends and Relatives)

Considerato il mercato con il livello budget di viaggio più basso, questo tipo di viaggiatori trascorre la maggior tempo all'estero, spesso fino a 3 o 4 settimane. Le destinazioni frequenti sono Nord America, Regno Unito e Australia dove si recano per visitare i propri cari.

Alla conquista del mercato indiano del turismo: consigli per destinazioni e fornitori di esperienze_India

  

Comportamento al momento della prenotazione

La maggior parte delle prenotazioni avviene ancora offline. Gli acquisti di viaggi a lungo raggio sono di solito effettuati con agenzie di viaggio consolidate. Altri canali di prenotazione includono OTA come la compagnia indiana Make My Trip (che assorbe il 45% della quota OTA del mercato dei viaggi in India), Yatra ed Expedia.

 

Continua a leggere: OTA a confronto: Viator vs Expedia Local Expert

 

Quasi il 50% dei viaggiatori pianifica un viaggio con un anticipo da 1 a 3 mesi e prenota voli e alloggio con un anticipo di soli 8-30 giorni, secondo quanto riporta la Pacific Travel Association sul mercato indiano del turismo. Sono fortemente influenzati dai loro amici e familiari che attualmente vivono o hanno già visitato la destinazione.

Anche i social media giocano un ruolo importante e influenzano le decisioni di acquisto prima del viaggio, consentono ai viaggiatori di condividere momenti durante l'esperienza e facilitano le conversazioni e i consigli di viaggio ai colleghi una volta di ritorno dalla vacanza. 

“L'India ospita 1,32 miliardi di persone e oltre il 60% di coloro che visitano la Svizzera ha meno di 35 anni. Questo mercato offre numerose opportunità e potenzialità di crescita a lungo termine. Anche l'1 per cento del mercato è una quantità notevole. Se anche soltanto uno su tre si reca a Interlaken, si tratta di un'enorme opportunità anche per noi".

– Andrea Schneider, Tourism Interlaken

 

Continua a leggere: Interlaken Tourism: l'evoluzione verso il successo di una DMO che usa TrekkSoft per andare incontro ai nuovi trend della domanda di viaggi

 


 

I viaggiatori indiani sono alla ricerca di...

Durante le vacanze, i viaggiatori indiani vogliono conoscere nuove culture e trascorrere del tempo di qualità con le loro famiglie. "L'idea di famiglia e comunità è molto forte nella cultura indiana - sottolinea Andrea - ma ciò non significa che la dinamica familiare non sia flessibile".

"Mentre i viaggiatori più giovani come i Millennials preferiscono escursioni più avventurose e attive, le generazioni più anziane preferiscono una vacanza più rilassata. Si dividono volentieri in piccoli gruppi per esplorare una destinazione per assecondare i propri interessi".

I viaggiatori indiani si godono anche lo shopping in vacanza, approfittando al massimo del fatto di avere accesso a merci che non sono disponibili in patria.

 

Alla conquista del mercato indiano del turismo: consigli per destinazioni e fornitori di esperienze_visita a interlaken Il belvedere dell'Harder Kulm in Interlaken, Svizzera

 


 

Come attrarre il mercato dei viaggiatori indiani

 

Sviluppa il passaparola. Le recensioni positive dei tuoi clienti possono davvero stimolare le prenotazioni. Online, ricorda di richiedere una recensione una volta terminato il viaggio e inviare un promemoria e-mail ai clienti con i link a tutti i siti di recensioni. Offline, incentiva i clienti a parlare del tuo marchio dando loro codici sconto da condividere con amici e familiari. 

 

Screen Shot 2018-04-12 at 16.13.04-1"Di solito, i nostri ospiti sono alla ricerca dei 'must do' in Svizzera. La nostra base clienti è costituita per il 40% da asiatici, con il gruppo più ampio proveniente dall'India (25%), quasi il 30% dagli Stati Uniti, il 10% dal CCG, il 10% dall'Australia/Nuova Zelanda, l'8% dall'America Latina e l'8% dall'Europa.

Le persone vengono da noi per la natura mozzafiato e per godersi le attrazioni maggiori, così da poterlo raccontare ai propri amici una volta tornati a casa. Ci sono naturalmente anche molte altre ragioni. Alcuni vengono per lo shopping, altri vogliono un tour più educativo e altri vogliono qualche vera avventura... C'è davvero un po' di tutto!

 

– Best of Switzerland Tours

 

 

Altre cose da tenere a mente circa il mercato indiano dei viaggi:


  • La maggior parte degli indiani è vegetariana.
  • Condividere l'esperienza di viaggio online è importante, quindi assicurati di avere una rete WiFi a portata di mano.
  • Tendono a cambiare i loro piani di viaggio all'ultimo minuto, per cui cerca di essere flessibile per adattarti a nuove esigenze.
  • Anche se i viaggiatori indiani sono di mentalità aperta e amano provare nuove cucine, anche loro bramano il cibo indiano nei viaggi di lungo raggio.
  • I visti di viaggio rimangono la barriera maggiore per iniziare a viaggiare.

 

 

Vuoi espanderti verso nuovi mercati?

Segui i passi di Tourism Interlaken e appoggiati a un partner tecnico di fiducia che ti offra il sistema di prenotazione di cui hai bisogno per svilupparti. Organizza una chiamata dimostrativa con noi oggi:

New Call-to-action
Tutti i post
Nicole Kow
Pubblicato da Nicole Kow
Having graduated from the UK, Nicole travelled around Europe before joining TrekkSoft's marketing team. She is now based in KL and regularly blogs about her travels at Next Train Out.
Chiedi una Demo
VAI ALL'ACADEMY
New call-to-action