IT Spotlight - Veronality.png

Intervista: Veronality per scoprire Verona con i locals

Redatto da Alona Mittiga on dic 13, 2017

Veronality è un fornitore locale di tour ed esperenze a Verona. La loro missione è offrire esperienze non convenzionali e uniche per un soggiorno indimenticabile nella città di Romeo e Giulietta. La maggior parte delle attività si svolgono nel centro di Verona, ma c'è anche la possibilità di esplorare il Lago di Garda e la valle di Valpolicella.

Abbiamo intervistato Matteo Pasqualotto, Co-Founder e Marketing Manager di questa meravigliosa realtà. Leggi l'intervista a Veronality = Travel with Personality.

Come è nata la tua attività?

Nel 2011 io ed Andrea, il mio co-founder, abbiamo avviato il progetto Verona Bike Tours, con l'obiettivo di introdurre nella nostra città tour ed esperienze in bicicletta, poiché fino ad allora l'offerta di Verona si limitava alle classiche visite guidate a piedi per grandi gruppi.

Nel 2014 il progetto si è trasformato in Veronality, perché l'idea di realizzare tour non convenzionali ci ha portati ad uscire dallo schema "bicicletta" e ad ampliare l'offerta con esperienze regolari in piccoli gruppi su altre tematiche come food walking tour, wine tour, vespa tour, cooking class e sightseeing tour. una particolarità di Veronality è che realizziamo direttamente tutte le nostre attività, con l'utilizzo di mezzi propri (biciclette, vespe, minivan) e una nostra scuola di cucina nel centro storico della città.

 

Oggi il team conta circa 15 persone tra guide, tour leader, chef e booking staff. Ciascun componente del team è assolutamente "local" e parla inglese fluente, ciascuno viene impiegato in una o più esperienze a seconda della propria predisposizione personale e i propri interessi, perché crediamo che l'esperienza del nostro visitatore inizia quando il team riesce a trasmettere la passione per il proprio lavoro.

 

"Veronality ha portato innovazione nel mercato turistico di Verona fin dalla sua nascita,

introducendo la formula dei tour regolari, condivisi in lingua inglese, con partenza garantita. 

La crescita e lo sviluppo di Veronality è avvenuto soprattutto online, dove siamo i

principali supplier di esperienze a Verona per tutte le maggiori OTA, da

Viator, Get Your Guide, Expedia, ecc."

cooking class.jpg - Cooking class - Photo credit: Veronality 

 

Chi sono i tuoi clienti tipo? Cosa cercano quando prenotano un tour con te?

Il nostro cliente tipo è un viaggiatore consapevole e curioso, alla ricerca di esperienze di viaggio autentiche con persone del posto. La maggior parte dei clienti è statunitense con un'età media di 50 anni, che viaggia solo, in coppia o in piccoli gruppi di amici.

L'ampio assortimento di attività, ciascuna di esse condotta da una specifica figura specializzata del nostro team, ci permette di essere un punto di riferimento importante per visitare la città in modo autentico e originale.

Come descriveresti l'attuale clima turistico nella tua destinazione?

In termini di concorrenza la città di Verona sta vivendo un periodo di rinascita, sono diverse le iniziative di piccoli "avventurieri" che negli ultimi tempi stanno cercando di approcciare a questo settore, anche se molto spesso sono improvvisazioni, e il ciclo di vita è abbastanza breve.

Per quanto riguarda invece la promozione turistica di Verona, stiamo vivendo un periodo di crisi, fino a poco tempo fa' esisteva un consorzio di promozione turistica provinciale, partecipato dalle istituzioni pubbliche, ma i cambi legislativi degli ultimi anni hanno portato alla chiusura di questo organismo di promozione.

Ad oggi è la regione Veneto che si propone di coordinare il sistema turistico, con l'erogazione di fondi per reti d'impresa, finalizzati alla promozione. A mio avviso questo sistema non è performante e le istituzioni locali dovrebbero tornare ad essere un protagonista del sistema di promozione, in sinergia con il settore privato. Nonostante ciò la nostra città sta vivendo un periodo di crescita molto interessante, un po' perché c'è una riscoperta delle destinazioni minori, un po' perché le principali città sono diventate troppo caotiche, Venezia in primis, e un po' anche perché i servizi al visitatore si stanno intensificando creando interesse da parte dei principali "player" e/o OTA.

cooking school.jpg

  - Cooking school - Photo credit: Veronality

Dove vedi la tua azienda in 5 anni?

Difficile dirlo, se penso che il nostro anno 0 è stato quasi ieri, e che oggi siamo uno dei principali player del mercato turistico della nostra città. Il mercato è talmente rapido che a volte è difficile fare previsioni anche ad un anno di distanza.

"Ma se devo rispondere alla tua domanda con gli elementi che abbiamo oggi,

vedo VERONALITY sempre più DMC completo per Verona e il Veneto.

Con l'intento di promuovere Verona come base di partenza per esplorare

un territorio più ampio e variegato, tra lago, montagna, colline e città d'arte."

 

Come pensi di raggiungere tale posizione/visione?

Stiamo già lavorando alla progettazione e al test di alcuni Day-Tour e Multi-Day-Tour da Verona, che se sviluppati con la sinergia delle strutture ricettive possiamo pensare di promuovere la nostra destinazione in modo più completo. Verona non può più essere solo Giulietta e Romeo o Festival Lirico.

In questa direzione ci stiamo già adoperando per coinvolgere gli operatori locali in questo processo, attraverso lo storytelling della destinazione, ma anche integrando le nostre activities nei loro strumenti di comunicazione.

Quale ruolo svolge la tecnologia nelle tue operazioni quotidiane?

Veronality nasce soprattutto online e la tecnologia è sempre stata molto importante fin dal primo momento. Dopo un primo periodo iniziale di gestione manuale delle prenotazioni abbiamo capito subito che avremmo dovuto gettare le basi per lo sviluppo del business futuro. Non avremmo potuto pensare di gestire e coordinare la mole crescente di prenotazioni in maniera manuale.

Per questo motivo abbiamo introdotto quasi subito un booking engine specializzato su tours & activities, che ci ha aiutato a velocizzare il processo di scelta del cliente, nonché ad automatizzare il pagamento. Non meno importante è stato il processo di integrazione via API con i nostri reseller online come Viator, Get Your Guide, Expedia, Musement, ecc. Gli strumenti tecnologici che utilizziamo sono diventati sempre più strutturati e sofisticati, ma ci permettono di coordinare quasi tutte le attività con pochi clic.

team Veronality.jpg

  - Team Veronality - Photo credit: Veronality

Cosa ti ha fatto decidere di usare una soluzione di prenotazione e pagamento online? 

Come ho già accennato in precedenza un sistema di gestione delle prenotazioni e di pagamento online si è reso necessario nel momento in cui dovevamo automatizzare alcuni processi standard del cliente, per dedicare tempo e risorse nello sviluppo delle attività e del business.

Il viaggiatore che sceglie questo genere di tours è molto evoluto e dà per scontate alcune cose, tra cui la possibilità di scegliere e pagare dallo smartphone un tour mentre sta viaggiando. Crediamo che se non ci fosse questa possibilità perderemmo moltissimi clienti.

 

Perché hai scelto TrekkSoft rispetto ad altre soluzioni di prenotazione e pagamento online?

"Considera che prima utilizzavamo un'altra soluzione, poi abbiamo deciso di passare a Trekksoft

perché abbiamo trovato un team giovane, preparato, disponibile e

attento alle nostre esigenze. Siamo stati guidati nella migrazione dei sistemi in

maniera professionale e siamo ben supportati nei nostri nuovi progetti,

dove abbiamo bisogno di trovare soluzioni adeguate

allo sviluppo del nostro business."

 food tour.jpg

  - Food Tour - Photo credit: Veronality

 

Quali sono le tre principali funzionalità di TrekkSoft che preferisci?

Prima di tutto ritengo molto interessante la gestione delle risorse, che ci ha permesso di automatizzare alcuni processi interni di comunicazione. Poi ritengo molto utile la gestione dei rivenditori/agenti, con la piattaforma di reportistica che si rivela indispensabile nella relazione con i partner.

Infine la possibilità di creare un sito web direttamente da Trekksoft permette di gestire l'aggiornamento delle informazioni, dei dettagli, dei prezzi e di tutte le modifiche in tempo reale tra booking engine e sito web.

Come è migliorata la tua attività dal momento che utilizzi TrekkSoft?

La nostra attività non potrebbe farne a meno. Le prenotazioni online crescono continuamente e assieme anche la user experience, che monitoriamo in continuazione. Un sistema come Trekksoft ci permette di gestire più di 5000 prenotazioni l'anno (in crescita a doppia cifra anno su anno) con una sola persona impiegata, la quale ha anche il tempo sufficiente per coordinare risorse, gestire il calendario ed accogliere i clienti al nostro front-desk.

Inoltre la gestione automatica di canali di vendita importanti come le OTA, Viator in primis che ci garantisce la maggior parte delle prenotazioni, è indispensabile per noi, che altrimenti dovremmo gestire in maniera manuale. Infine la funzionalità "agenti" ci ha permesso di avviare un progetto di partnership con una selezione di strutture ricettive (hotel, b&b, appartamenti) per la rivendita di attività, che si sta rivelando un ottimo canale di vendita, dove il processo di acquisto è automatico.

verona vespa.jpg

  - Vespa Tour Verona - Photo credit: Veronality

Hai qualche consiglio che ti piacerebbe condividere con altri operatori di tour e attività?

La mia lunga esperienza nel marketing d'impresa mi porta a considerare fermamente che ogni azienda ha una propria storia ed identità. E per questo motivo mi sento di consigliare a tutti i miei colleghi di creare la propria, che sia differente e unica. Anche se per farlo, nel nostro ambito, ritengo ci siano alcuni elementi comuni che possono essere seguiti. Primo tra tutti mi sento di consigliare a ciascuno di individuare la propria dimensione "local", essere troppo generalista non ci premia.

Suggerisco di scegliere la propria destinazione in maniera accurata, quella in cui potete essere davvero specialisti. Che ad esempio in una grande città già molto turistica e con molti concorrenti può voler dire trovare una dimensione verticale. Mentre in una città minore può essere una destinazione geografica più estesa. Trovate l'autenticità in tutto quello che fate e in quello che proponete. In secondo luogo mi sento di raccomandare la calma, questi percorsi hanno bisogno di essere sviluppati un passo per volta, anche se vi verrà la tentazione di costruire fin dall'inizio un catalogo ricchissimo di attività, ma di cui non riuscirete a garantire regolarità.

Hai altro che vorresti aggiungere?

Vorrei solo riflettere a voce alta con te sul fatto che il segmento dei tour e delle attività sta diventando sempre più importante nell'industria turistica. Questo mi porta a pensare che le regole del gioco diventeranno più complesse, che la concorrenza aumenterà, che l'intermediazione sarà un tema molto caldo e che non ci si potrà improvvisare.

A questo riguardo dovremo avere sistemi di gestione più complessi e completi, che ci permettano di avere la situazione sempre più sotto controllo. Per questo motivo mi piacerebbe se ci fossero momenti di scambio e confronto tra gli operatori, occasioni in cui ciascuno di noi potesse portare la propria esperienza.

 

Cosa ne pensi? Stai creando anche tu la tua identità e autenticità?
Raccontaci nei commenti oppure direttamente per telefono

 

 

New Call-to-action


 

 

 
Alona Mittiga

Redatto da Alona Mittiga

Alona è una velista appassionata di marketing, Italo-Ucraina, attualmente residente in Svizzera a Interlaken. Adora correre, pattinare, cucinare e veleggiare verse nuove mete. Non smette mai di sorridere. Vorrebbe imparare a sciare ed il tedesco.

Temas: Spotlight interviews

La migliore soluzione per te

Se sei un'azienda che offre tour ed esperienze, una rete territoriale o una destination company, abbiamo il piano perfetto per la tua attività.

Scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze con una consulenza personalizzata del nostro team.

Chiedi una Demo