it_turismo_esperenziale_storytelling-1.png

Turismo esperenziale e storytelling: opportunità e sfide per lo sviluppo locale e il networking

A cura di Davide Valin on giu 6, 2017 | 3 minuto

Questo articolo è stato scritto da Davide Valin di XeniaPro.

Il turismo esperenziale è un trend emergente nel settore turistico e può essere riassunto come la tendenza da parte del turista a voler vivere totalmente il viaggio, o la vacanza, come esperienza, diventando parte attiva del percorso costruito e non solo fruitore.

Da dove nasce il bisogno di esperienze, sempre più diffuso e sempre più totale? Come raccontare di un luogo, un’attrazione, una comunità ospitante e far sì che il marketing incontri i bisogni del turista da un lato e sia lo strumento principe nelle mani degli operatori del settore al fine di aumentare sia il legame operatore-turista, sia i profitti?

Ciò che sta alla base del Turismo Esperenziale è la necessità per il turista di diventare parte dell’esperienza, evento che non coincide solo con il viaggio, la vacanza o l’avventura, ma è un continuum che comincia prima dell’esperienza stessa e che si prolunga anche dopo che l’esperienza si è conclusa, nel racconto, nel ricordo, nella condivisione social.

È per questo che il marketing si è evoluto fino a diventare Marketing Esperenziale del settore turistico: al fine di poter offrire una risposta ad una domanda da parte del mercato in costante crescita, ben definibile, quantificabile e chiara.5-8425843.jpg

Uno degli strumenti più potenti nelle mani degli operatori per poter attrarre, coinvolgere e catturare l’attenzione dell’utente è la narrazione dell’esperienza prima, durante e dopo, ovvero quella che oggi viene chiamata Storytelling.

Nel presentare, nel far vivere l’esperienza e nella condivisione alla fine della stessa c’è un potenziale altissimo: come quando si racconta una storia, i dettagli sono rilevanti e nell’ambito del turismo esperenziale possono essere considerati parte della narrazione stessa tutti gli attori coinvolti.1.jpg

Dal momento dell’arrivo in aeroporto al bus navetta che porta i turisti a destinazione, dalla community che offre ospitalità ed accoglie i viaggiatori all’arrivo, dal racconto delle attrazioni della località ai punti di forza del territorio, dalla presentazione di attività di ristoro e shopping da consigliare, tutti gli aspetti del viaggio possono entrare a far parte di una strategia di storytelling ideata secondo le regole del Marketing Esperenziale.

Il Marketing esperenziale permette anche di creare sinergie tra i vari operatori ed ogni operatore ha a disposizione diversi strumenti di semplice uso per scegliere di raccontare la storia e includere i propri utenti: dalla pagina Facebook alle Instagram Stories, dai video alla narrazione sul blog, oggi gli operatori che vogliono stare al passo con i trends emergenti devono ricordare tre elementi nella costruzione della strategia di storytelling: raccontare, coinvolgere, emozionare.

3.jpg

Come nota Laurent Vant, le avventure sulla neve tradizionali consistevano di almeno una settimana di vacanza in cui i consumatori frequentavano le piste durante giornate intere. Negli ultimi anni il settore nota una riduzione dei pernottamenti con visite di "qualche giorno, gite giornaliere o addirittura di una sola serata".

Un esempio eccellente di storytelling, presentato durante il webinar, è quello dell’Adare Manor Hotel, un hotel irlandese che attraverso la creazione di una storia ha costruito un ottimo piano di comunicazione basato sullo storytelling sulla propria pagina Facebook, facendo aumentare il proprio Engagement e coinvolgendo la propria community. L’hotel ha adottato la strategia emozionale, creando una storia attraverso l’uso di un personaggio molto particolare: un coniglietto di pezza dimenticato da una bambina.

2.jpg

Invece di finire nella scatola degli oggetti smarriti, il coniglietto è diventato il protagonista di una storia: raffigurato in scatti diversi, al fianco del personale dell’Hotel che si è impegnato a cercare la bambina che lo aveva perso  - mostrano così il suo lato umano – veicolo di comunicazione capace di coinvolgere ed emozionare.

Un esempio riuscito di un piano di comunicazione digitale basato sull’idea di marketing esperenziale e storytelling.

4-2.jpg

Chi fosse desideroso di approfondire l’argomento per sfruttare e comprendere al meglio le opportunità che il turismo esperenziale crea e le sinergie che si possono attivare su più livelli, vi invitiamo a scaricare qui qui le slide e il video su storytelling e turismo esperenziale , materiali creati durante il webinar di Davide Valin, fondatore di Xenia Pro, dedicato al Turismo Esperenziale e alle tecniche di storytelling in collaborazione con Trekksoft.

Dedicato agli operatori del settore, in particolare ai Tour Operator, il webinar ha avuto come obiettivo la volontà di condividere le best practices nel settore di riferimento. Assieme a Valin Di Xenia Pro, Maurizio Testa, che ha illustrato un caso pratico, un esempio applicativo di storyliving nel settore turistico.

Making experiences the cornerstone of destination marketing

 
Davide Valin

Redatto da Davide Valin

Appassionato e attivo nel settore turistico da 20 anni ora con Xeniapro supporto le aziende del settore nel processo di ideazione, gestione e coordinamento di un piano di Comunicazione e Marketing Digitali. La nostra missione: aiutiamo gli operatori turistici a catturare e trasformare chi pianifica un viaggio online in cliente.

Post correlati

La migliore soluzione per te

Se sei un'azienda che offre tour ed esperienze, una rete territoriale o una destination company, abbiamo il piano perfetto per la tua attività.

Scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze con una consulenza personalizzata del nostro team.

Chiedi una Demo