it_chinese_something-1.png

Uno sguardo al mercato del turismo cinese: cosa cambia nel 2017

Redatto da M. Giulia Biagiotti on mar 20, 2017

Rielaborazione e traduzione dell'articolo redatto da Nicole Kow.

Vi è ancora spazio per la crescita del mercato cinese del turismo e viaggi?

La risposta sintetica è sì!

La risposta più approfondita è che nonostante i numeri da capogiro sul mercato cinese del turismo e viaggi outbound negli anni passati, molti report confermano la crescita del mercato, anche se con una leggera diminuzione nel 2017. I numeri e i trend in quest'articolo.

La crescita del mercato cinese continua

Secondo il report di Mastercard: Future of Outbound Travel report, è prevista una crescita media dell'8.5% ogni anno tra il 2016 e il 2021. La crescita della classe media cinese, che guadagna tra gli 10,000 US$ e i 30,000 US$, sembra essere il motore trainante the prossimi anni, soprattutto se pensiamo che secondo le predizioni di McKinsey & Company, più di tre quarti della popolazione entrerà a fare parte della classe media entro il 2022.

Mentre il 2016 ha visto un declino del numero di viaggiatori in Europa provenienti dalla Cina per ragioni legate alla sicurezza nazionale, il 2017 si attende una crescita ulteriore. Secondo ForwardKeys, un gran numero di prenotazioni sono state fatte per destinazioni popolari come la Spagna, che rimane il paese con il tasso di crescita alto di viaggiatori cinesi, seguito da Uk, Italia e Francia.

I fattori trainanti

Le destinazioni dell’area-Schengen costituiscono, infatti, ancora un segmento ridotto del turismo outbound cinese (anche qualora si eliminino dal computo ufficiale Hong Kong e Macao), principalmente a causa delle distanze. L’andamento dei flussi turistici cinesi viene influenzato da vari e concomitanti fattori, tra cui i principali sono: i costi monetari e di tempo legati alla lunga distanza; il ridotto numero di giorni di congedo a disposizione dei lavoratori cinesi; la scarsa conoscenza delle destinazioni europee, in particolare al di fuori di Roma, Firenze, Venezia e Milano (InfomercatiEsteri.it).

Viaggi più economici e più frequenti così come l'allentamento delle restrizioni visa stanno rendendo le cose più facili e convenienti per i viaggiatori cinesi che desiderano esplorare il mondo.

 

turismo cinese crescita voli outbound


 Alcuni trend recenti e in crescita
nel mercato cinese

 

1. Uno stile di viaggio sempre più "occidentale"

Il 2017 vedrà il mercato cinese nel suo stadio di maturità, mostrando interesse nel "vivere come un local" e il viaggio come stile di vita.

"Il desiderio dei viaggiatori cinesi più maturi di fare esperienza di autenticità e della natura si sta facendo sempre più grande", afferma Wolfgang Arlt, direttore di China Outbound Tourism Research Institute, nell'intervista con China Daily. "Di conseguenza, per molti fornitori di servizi e per le destinazioni, il raccolto dei frutti più maturi sembra giunto alla fine."

Ciò significa che chi offre tour, esperienze e attività deve necessariamente iniziare a sviluppare un'offerta più sofisticata per adattarla ad un mercato sempre più maturo di viaggiatori.

2. Meno shopping, più esperienze

Secondo il Travel Trend Report dell'ITB, Professor Zhang Guangrui, esperto in turismo e Direttore Onorario del Tourism Research Centre dell' Accademia Cinese delle Scienze Sociali, afferma che l'abitudine alle spese "pazze" dei viaggiatori cinesi rallenteranno "probabilmente prima del previsto".

Fino ad ora, i viaggiatori cinesi hanno praticato shopping massivo durante i loro viaggi all'estero per tre ragioni fondamentali: la significativa differenza di prezzi rispetto ai mercati domestici, per la migliore qualità e design. Inoltre, "alcuni viaggi all'estero diretti al mercato di massa sono venduti a prezzi veramente bassi ma includevano una "trappola shopping", generando come risultato un livello superiore di spesa. Tuttavia, il governo, lavorando insieme alle autorità dei paesi di destinazione, ha inasprito i controlli su tali tour insostenibilmente economici per affrontare il problema".

Un'altra ragione per il declino nel potere di spesa all'estero risulta nell'aumento dei costi in educazione e abitazioni, che impone forti restrizioni sul reddito disponibile soprattutto dei giovani viaggiatori.

Proprio come gli altri mercati, i viaggiatori dalla Cina stanno diventando gradualmente più interessati a spendere su cibo e vini locali, scegliendo di spendere denaro in esperienze culturali uniche rispetto ad altre attività. 

turismo cinese viaggiatori indipendenti 

3. Aumento dei viaggiatori cinesi indipendenti

Sempre più viaggiatori desiderano andare oltre il sentiero conosciuto e molti stanno evitando i bus tour di massa che portano i turisti cinesi sempre nei soliti "top-sites" e ai centri commerciali. Con l'aumentare dell'accessibilità ai viaggi del mercato cinese, ci attendiamo un aumento dei visitatori che si organizzano indipendentemente  per esplorare una destinazione in piccoli gruppi, con la famiglia o con gli amici.
InfomercatiEsteri (Farnesina) registra, infatti, una "crescita dei viaggi mono-Paese e della scelta di destinazioni al di fuori del classico itinerario Roma-Firenze-Venezia, segno di una maggiore maturità dei turisti cinesi."

E se la domanda evolve, anche l'offerta sta seguendo: una partnership strategica tra Baidu Maps (ossia la versione cinese di Google Maps) e gli enti del turismo dei paesi nordici renderà ancora più semplice per i viaggiatori cinesi esplorare sentieri ancora non popolari. La collaborazione si pone l'obiettivo di permettere la distribuzione di servizi di mapping in lingua cinese in Svezia, Norvegia e Danimarca. E questo è solo l'inizio.

 

4. Picco dei viaggi in Famiglia

Durante il Nuovo Anno Lunare che ha avuto luogo recentemente, non vi è stato solamente un'impennata nel numero di viaggi outbound, ma anche dei viaggi dei turisti cinesi in famiglia. "A partire dal 20 Dicembre 2016, vi è stato un aumento del 18% in prenotazioni realizzate dalle famiglie fino a quattro componenti per i viaggi di questa stagione delle vacanze, rispetto all'anno passato", riporta Forbes.

Chi paga il conto? Da una parte, abbiamo giovani e facoltosi professionisti che vivono all'estero che prenotano viaggi all'estero da passare con la propria famiglia; dall'altra, abbiamo viaggiatori over 55 che portano con sé le proprie famiglie.

"Sempre più famiglie hanno cominciato ad organizzare i viaggi da sé, alla ricerca di tempo di qualità per tutta la famiglia invece di partire senza figli, per un giro in città o per shopping sfrenato di pacchetti turistici di massa" scrive Wolfgang Arlt per Forbes.

 

turismo cinese multi generazionale

 

5. Sciare cresce di popolarità

Ora che la Cina è stata selezionata per ospitare le prossime Olimpiadi Invernali del 2022, il governo cinese sta incoraggiando sempre più cittadini a praticare sport invernali. 

Per l'Europa e i paesi dell'America del Nord, rinomati per le località sciistiche, questa opportunità di attrarre sempre più entusiasti degli sport invernali dovrebbe essere presa con le pinze. Mentre il Canada ha cominciato a favorire voli non-stop tra Beijing e Calgary, i loro omologhi europei stanno avendo difficoltà ad andare incontro alla domanda.

Nella scorsa intervista, Simon Bosshart, Direttore dei mercati APAC per Switzerland Tourism, ha enfatizzato la necessità per i fornitori di attività tipicamente invernali di ottimizzare l'intero processo di ricerca e prenotazione del viaggio, specialmente per i principianti e chi è ancora agli inizi. Questo risulta particolarmente vero per le imprese che vogliono lavorare con successo con il mercato cinese del turismo e viaggi.

 


 

Marketing dedicato ai viaggiatori cinesi

 

Il futuro del mercato cinese è piuttosto chiaro: siamo agli inizi di un processo di segmentazione del mercato con una grande varietà di abitudini di viaggio. Per il 2017, cominceremo a vederci chiaro sulla distinzione tra coloro che viaggiano per la prima volta e viaggiatori "più maturi". In qualità di impresa che offre tour, attività ed esperienze dipende da te decidere quali segmenti soddisfare.

"Tuttavia, risulta particolarmente importante che il marketing dedicato non si focalizzi sugli stereotipi del mercato cinese" ha dichiarato Alastair Morrison, precedente presidente dell'Associazione Internazionale per gli Studi sul Turismo e CEO di Belle Tourism International Consulting, con sede in Shanghai, durante l'intervista con China Daily.

"Morrison afferma di ritenere che ci siano numerose etichette sui turisti cinesi, come ad esempio, l'etichettare un particolare gruppo di età come amanti dello shopping desiderosi di mangiare cibo cinese tutto il tempo", continua l'articolo. "Non penso che chi si occupa di marketing debba usare stereotipi per ritrarre il mercato cinese nella pubblicità e promozione."

Vi è un elemento chiave per tour operator e chi offre attività ed esperienze per aumentare le entrate per accedere con successo al mercato del turismo cinese: tradurre il materiale di marketing in cinese mandarino. Punti bonus se puoi assumere impiegati in grado di parlare la lingua.

Leggi di più: Come sapere quando è tempo di tradurre i tuoi contenuti online 

marketing turismo cinese

 

Infine, mentre molti enti del turismo stanno sviluppando nuovi prodotti per soddisfare i desideri di viaggio in evoluzione del mercato cinese e per attrarli verso le loro destinazioni, Wolfgaing Arlt afferma che la crescita non si traduce necessariamente in numero di arrivi. Occorre invece controllare il numero di pernottamenti e la spesa media dei turisti cinesi.

"Avere meno visitatori ma che pernottano per un periodo più lungo e con una maggiore propensione alla spesa, che hanno maggior interesse nel paese che stanno visitando, sono clienti migliori e più sostenibili di folle provenienti da pacchetti turistici, che rimangono per brevi durate, alla ricerca dell'offerta più conveniente e che non hanno davvero interesse in quello che stanno fotografando" aggiunge Arlt.

 

Quale pensi sia il miglior modo per approcciare il mercato cinese?
Raccontaci la tua esperienza nei commenti qui sotto!

 

Scopri come raggiungere il Mercato del Turismo Cinese

con la nostra pratica Checklist ✓: 


16 Passi per attrarre, convertire e deliziare un mercato in espansione

New Call-to-action

 
M. Giulia Biagiotti

Redatto da M. Giulia Biagiotti

Thanks to an international professional work experience in Paris, Dublin, Valencia and Interlaken in Marketing and Sales, Giulia is specialised in Digital Marketing and Inbound Strategy approach, from SEO optimization to content creation to social media management. Giulia is also our former Italian Content Manager at TrekkSoft. Reach out to her on social media to say hi!

Temas: Tourism trends

La migliore soluzione per te

Se sei un'azienda che offre tour ed esperienze, una rete territoriale o una destination company, abbiamo il piano perfetto per la tua attività.

Scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze con una consulenza personalizzata del nostro team.

Chiedi una Demo