it_google_trends_content.png

Come usare Google Trends nel tuo content marketing turistico

Redatto da M. Giulia Biagiotti on gen 25, 2017

Questo articolo è stato pubblicato originariamente da Nicole Kow.

Nell'era del content marketing, non solo avrai bisogno di creare contenuto di ottima qualità ma anche che sia rilevante per chi legge in termini di argomento e del momento in cui stai pubblicando. Un ottimo modo per farlo è rimanere aggiornati su quello di cui si parla in rete.

Perché non dare un'occhiata agli argomenti di maggior tendenza sui social oppure sulle piattaforme come Reddit o Yahoo Answer? Potresti scoprire che sta facendo tendenza proprio un tema che è direttamente collegato al tuo ramo di attività o ai servizi turistici che offri. Un altro strumento incredibilmente utile (e gratuito!) per scoprire e tenere traccia degli argomenti più popolari in rete è Google Trends.

Utilizzarlo nelle tue strategie di marketing ti darà lo slancio che stai cercando per aumentare il traffico verso il tuo sito web di persone interessate ai tour e alle attività che offri. Ecco come. 

Cos'é Google Trends?

Google Trends è uno strumento online che ti permette di individuare quali argomenti sono di tendenza in ogni momento tenendo traccia del numero di ricerche che vengono fatte intorno a quel dato tema. Google Trends da ai dati significato e contesto presentandoli sottoforma di grafici e consentendo analisi comparate con Termini di Ricerca simili ("Search Terms"), aggiungendo informazioni sulle Ricerche Correlate ("Related Queries") e fornendo informazioni suddivise per regione o stato di provenienza ("Interest by Region").


 

4 modi per utilizzare Google Trends
nelle tue strategie di content marketing

 

1. Scopri quali sono gli argomenti di tendenza

Perché? Perché scrivere su temi che sono rilevanti in quanto pubblicati nel momento giusto è un ottimo modo per aumentare il traffico verso il tuo sito web.

Entra nella prima pagina di Google Trends e scopri quali sono le storie e personaggi che stanno facendo parlare di sé in questo momento. Puoi anche attivare dei filtri nella sezione in alto a destra per scegliere la categoria di tuo interesse. Scorri lungo la lista e chiedi a te stesso: 

  • Si tratta di un argomento pertinente al mio settore di attività?
  • Potrebbe interessare il mio pubblico e clienti potenziali?
  • Ho le competenze e conoscenze per scrivere su questo argomento?
  • Potrei scrivere qualcosa a riguardo?

Se la risposta è sì, hai le carte in regola per scrivere una prima bozza sull'argomento.

 

Leggi: Una guida completa al visual content marketing per i professionisti del settore del turismo

 

2. Conduci una semplice ricerca delle Keyword

Google Trends è uno strumento molto semplice da usare anche per identificare le parole chiave adatte a massimizzare i tuoi sforzi SEO. In alto nella pagina di Google Trends troverai la sezione "Explore Topics"- esplora argomenti ed è qui che ha inizio il divertimento.

Comincia inserendo diversi termini di ricerca per trovare il termine più ricercato in Google. 

Prendi ad esempio le seguenti parole chiave: tour agent, tour company e tour operator. Quale di questi termini pensi avrà il maggior numero di ricerche?

 

Google Trends - Tour operator
 

Se ad esempio stavi pensando di tradurre il tuo sito web in inglese e non sapevi quale di essi utilizzare, il termine che ottiene il maggior numero di ricerche è quello che dovrai selezionare e inserire nel tuo content marketing.  Come mai? Perché il numero di ricerche riflette due elementi principali:

1. Il termine è quello più comunemente ricercato online e utilizzandolo avrai maggiori probabilità che il tuo sito web venga visualizzato: ti basterà inserirlo per allineare i tuoi contenuti con quello che stanno cercando i tuoi clienti potenziali. Così sarà più facile per loro trovarti quando inseriranno la parola online in Google.

2. Il termine è più comunemente utilizzato nelle conversazioni e nel linguaggio parlato. Sempre più persone utilizzano come termini di ricerca quelli che utilizzerebbero in una conversazione piuttosto che partire da parole chiave strutturate e "scolastiche". Parla la stessa lingua del tuo pubblico e il pubblico ti risponderà.

Ottimizza la tua strategia SEO utilizzando termini che vengono ricercati comunemente. Tuttavia, non dimenticare che starai competendo con altre imprese del tuo stesso ramo di attività per le stesse parole chiave.

Scopri di più sulla SEO con la nostra 
Guida aggiornata sulla SEO in Google 
per Tour Operators e gestori di attività. 

 

3. Crea un calendario dei contenuti

Dai un'occhiata qui. Non noti una certa periodicità? 

Google Trends - content marketing turistico

Lavorare nel settore del turismo e viaggi significa avere a che fare con fenomeni legati alla stagionalità, tanto nelle prenotazioni quanto nelle ricerche delle parole correlate. Infatti, i picchi e le depressioni nel grafico tendono a ripetersi nel corso del tempo e degli anni.

Ciò sta a indicare che le persone tendono a pianificare le vacanze e i viaggi all'inizio dell'anno, proprio come indicato dall'alto volume di ricerche in Gennaio. Con il procedere dell'anno, le ricerche continuano ad aumentare e raggiungono un picco durante i mesi estivi (da Giugno a Agosto) prima di scendere intorno al periodo di riapertura delle scuole.  L'anno si conclude infine con un calo, probabilmente dovuto proprio alle vacanze; poi il ciclo si ripete.

Se noti un modello simile su un argomento che è importante per la tua impresa, pianifica il tuo piano dei contenuti in modo tale da farlo coincidere con i momenti di picco delle ricerche. Pubblicalo un paio di settimane prima del picco stesso per anticipare la crescita nelle ricerche e avere un traffico crescente al tuo sito web.

 

Scarica la nostra Guida al Content Marketing per Tour Operator

guida al content marketing turistico

 

4. Cerca ispirazione per nuovi contenuti

Un'altra incredibile cosa su Google Trends è la sezione Related Queries. Ti mostra cos'altro stanno cercando gli utenti che hanno cercato le parole chiave che hai selezionato, dandoti un'idea dei termini ed argomenti correlati ad esse. 

Puoi considerare questa sezione di Google Trends come divisa in due: "Top Queries" e "Rising Queries". La prima mostra le ricerche più popolari mentre la seconda quelle che hanno appena cominciato a diventarlo. 

Se pensi di esserti bloccato e hai bisogno di un po' di ispirazione sugli argomenti su cui scrivere, perché non dare un'occhiata a questa sezione? Gioca di creatività e sperimenta in queste sezioni e potresti intercettare l'onda dell'argomento giusto al momento giusto, soprattutto quando non vi è già contenuto disponibile in quel momento. 

Per scoprire di più su Google Trends, dai un'occhiata a quest'articolo pubblicato da CoSchedule

Conosci altri strumenti per assisterti nella creazione dei contenuti della tua strategia di content marketing turistico? Scrivici nei commenti! 

New Call-to-action

M. Giulia Biagiotti

Written by M. Giulia Biagiotti

Thanks to an international professional work experience in Paris, Dublin, Valencia and Interlaken in Marketing and Sales, Giulia is specialised in Digital Marketing and Inbound Strategy approach, from SEO optimization to content creation to social media management. Giulia is also our former Italian Content Manager at TrekkSoft. Reach out to her on social media to say hi!

Argomenti: Marketing tips

   

Cerca nel blog

New Call-to-action