8_destination_marketing_it.png

8 strategie marketing di destinazione con il più alto ROI

Redatto da Alona Mittiga on lug 8, 2016

Questo blog è stato originariamente scritto da Lucy Fuggle.

Dopo aver fatto ricerche ed analisi per decidere gli obiettivi del tuo piano di marketing di destinazione, il compito principale di una DMO, DMC o di un marketplace è quello di definire le strategie di marketing che favoriranno la regione ed il suo traffico turistico.

Molti enti del turismo regionali e locali hanno bilanci relativamente stretti, ciò rende ancora più importante avere un approccio intelligente verso il marketing. Qui ci sono le strategie che abbiamo trovato con il più alto ritorno sugli investimenti per il marketing di destinazione.

1. Controlla se il tuo sito web ha bisogno di un aggiornamento

Non c'è alcun dubbio: le organizzazioni di marketing di destinazione vengono giudicate dai loro siti web. Non puoi chiudere un occhio sul tuo sito web, se questo risulta non curato o non aggiornato, soprattutto se altri DMO stanno facendo un lavoro eccezionale sul loro portale.

E' anche fondamentale essere mobile optimized con un sito web reattivo. Le prenotazioni mobile in viaggio sono aumentate del 1.700% tra il 2011 e il 2015, passando da 1% al 18% dei ricavi online (Frederic Gonzalo, 2016). Una volta implementato, puoi facilmente monitorare i risultati della tua ottimizzazione, controllando il tempo medio trascorso per ogni pagina, frequenza di rimbalzo, e tassi di conversione.

Amo la strategia del sito web di Visit Finland: è divertente, eccentrica (si può anche "Trovare il tuo Finn interiore" con un generatore di nomi finlandese), e nutrito da qualcuno che ama chiaramente il paese.

 

2. Costruisci un marchio visivo avvincente e memorabile

Collabora con il tuo team, con i tuoi contatti ed alcuni esperti per migliorare il web design, i caratteri in uso, le foto della tua home page e tutto ciò che contribuisce al marchio globale. Le prime impressioni di un sito web si formano in 0,05 secondi, il che significa che il contenuto above-the-fold del tuo sito web (ciò che si vede prima di scorrere verso il basso) è fondamentale. 

contenuti di visual marketing riflettono l'estetica e il carattere della tua destinazione? La rendono solamente interessante o indimenticabile?. Questo influenzerà tutto quello che fai.

Per greenland.com, il messaggio trasmesso dal marchio visivo è l'avventura e la natura. Ed è effettivamente così:

Screen_Shot_2016-06-17_at_08.46.43.png

3. Costruire una rete collaborativa di fornitori locali 

L'83% delle compagnie turistiche e di attività lavora ancora con metodi tradizionali per la gestione quotidiana, ciò significa che i clienti digitali non sono in grado di incontrare i prodotti in un canale online (Phocuswright, 2016). C'è la necessità per questo di cambiare velocemente, e per i fornitori di rendersi conto che la loro attività ha bisogno di essere trasferita on-line per tenere il passo dell'industria dei viaggi in continua evoluzione.

Il tuo compito è quello di assumere un ruolo di leadership nell'unificare molte risorse della tua regione per creare un mercato unico. Una strategia efficace per intraprendere questa attività è quella di incoraggiare l'uso di un sistema di prenotazione standardizzato nella tua regione. Non solo questo permette di condividere le migliori pratiche, ma anche, scegliendo un software come TrekkSoft, puoi costruire una rete di fornitori in grado di fare cross-selling del loro inventario attraverso la funzione Partner Network.

 

4. Diventa un marketplace locale

Vai oltre al destination marketing accettando prenotazioni online per le escursioni locali, le attività e le attrazioni sul tuo sito web. Abbiamo riscontrato che le società di tour e attività generano fino al 40% in più di prenotazioni aprendosi al canale delle prenotazioni online. Risulta anche vantaggioso per DMO e DMC a seguirne l'esempio, proprio come hanno fatto Fjord Norway e Visit Cornwall.

Leggi di più sulla nostra partnership con la piattaforma ufficiale del turismo Fjord Norway e quella più recente con Visit Cornwall.

 

fjordnorway.jpg

5. Raddoppia su Instagram

Instagram è il social con maggiore concentrazione delle aziende turistiche. Questo vale in particolare per la Gen Z, con il numero di utenti di Facebook in costante declino, mentre l'adozione di Instagram continua a crescere (Sparks & Honey, 2014)

Molti viaggiatori, come prima cosa in una nuova destinazione scoprono qual'è l'hashtag stabilito dalle piattaforme del turismo per far condividere le loro immagini. Durante un recente viaggio in Groenlandia, ho usato #GreenlandPioneer, mentre qui in Svizzera abbiamo #InLoveWithSwitzerland. Impostare un hashtag per la tua destinazione, per il tuo mercato che potrai monitorare, condividendo le immagini di alta qualità che promuovano la tua destinazione non ha alcun costo per te.

Vuoi che il tuo tour o la tua attività venga condivisa sul nostro profilo ufficiale Instagram? Condividi le tue foto più belle e tagga #trekksoftadventure 

 

#Repost from @exploremarco, thank you! ・・・ Yesterday's making 🇨🇭 postcards at lake thun.

A photo posted by Switzerland Tourism (@myswitzerland) on

 

6. Promuovi la tua campagna di content marketing turistico

La potenza dei contenuti è enorme: siamo fermamente consapevoli di questo in TrekkSoft. Amiamo scrivere ebook gratuiti e pubblichiamo regolarmente articoli sul nostro blog. Ci concentriamo anche sul inbound marketing per aiutare il nostro pubblico con delle informazioni utili e di valore, senza alcun costo.

Visit Cornwall fa un grande lavoro per capire cosa il loro pubblico vuole sapere e fornire dei contenuti in risposta sul loro sito web:

Screen_Shot_2016-06-17_at_08.47.44.png

Quando si tratta di un blog, bisogna garantire una certa flessibilità. I calendari di contenuti sono utilissimi, ma il potere del contenuto casuale/imprevisto è potentissimo quando si tratta di marketing per la tua destinazione. Se il contenuto ha un chiaro invito all'azione - ad esempio verso l'inventario del tuo sito web o quello dei tuoi fornitori - puoi facilmente monitorare i tassi di conversione e vedere l'andamento del ROI relativi ad una strategia vincente dei contenuti.

Migliora le tue abilità di content marketing con la nostra guida gratuita, scaricata da migliaia di aziende turistiche in tutto il mondo.

 

7. Progetta una customer experiences memorabile

E' indispensabile capire la mentalità dei tuoi clienti e allinearti con le loro esperienze e le aspettative in un momento di soluzione di continuità, come incoraggia Tom Martin. Questo deve fluire in ogni esperienza del cliente che fornisci, online e offline.

"Nel caso della persona che acquista on-line, l'aspettativa dell'esperienza è alimentata da due motivazioni psicologiche fondamentali: velocità e convenienza. Qualsiasi cosa che impedisce l'esperienziale come un'attività che ostacola la convenienza o la velocità riduce l'esperienza del divertimento del cliente ed inquina l'intera attesa come in un'esperienza in un equazione di equilibrio ".

      - Tom Martin, Converse Digital

Forse la tua squadra controlla già i tweet delle persone che arrivano nella tua destinazione, in modo da poterli accogliere e menzionare delle risorse disponibili presso il tuo ufficio turistico. Oppure si potrebbe pensare ad aggiungere degli Add-ons gratuiti per aggiungere valore alle tue prenotazioni. L'importanza di allineare le aspettative con le esperienze è fondamenetale! A volte bisogna andare al di là del semplice servizio ai clienti soddisfacente in ogni tua azione.

8. Aggiungi traffico sul tuo website con l'advertising PPC 

PPC, o pay per click, è un tipo di pubblicità utile per qualsiasi attività commerciale, ma è particolarmente efficace per gli operatori del marketing di destinazione.

Con Google AdWords, è possibile inserire annunci all'interno delle ricerche on-line che il pubblico fà su una determinata destinazione, come ad esempio "Prenotare un viaggio in Svizzera". E poiché la ricerca a pagamento si rivolge ad un mercato che ha un elevato intento ad acquistare, gli annunci di solito provocano CTR più alti e tassi di conversione più elevati rispetto ad altri tipi di pubblicità.

Potresti anche usufruire del potente retargeting offerto da Facebook o della visualizzazione degli annunci su Facebook a chi ha già visitato il tuo sito web. 

 

Sapevi che TrekkSoft è in partnership con Musement?

New Call-to-action

 

Alona Mittiga

Written by Alona Mittiga

Alona è una velista appassionata di marketing, Italo-Ucraina, attualmente residente in Svizzera a Interlaken. Adora correre, pattinare, cucinare e veleggiare verse nuove mete. Non smette mai di sorridere. Vorrebbe imparare a sciare ed il tedesco.

Argomenti: TrekkSoft news

   

Cerca nel blog

New Call-to-action